octubre 22, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il lancio del veicolo spaziale orbitale SpaceX potrebbe essere posticipato al 2022 a causa delle lente revisioni della FAA

In un raro segno di progresso fisico, SpaceX e la FAA hanno finalmente rilasciato la cosiddetta bozza di valutazione ambientale (EA) dei piani di lancio della South Texas Starship della compagnia.

Impostato per essere il razzo più grande e potente nella storia dei voli spaziali quando inizia il suo lancio orbitale, il processo per ottenere il permesso di lanciare l’astronave e il Super Heavy dalle zone umide della costa meridionale del Texas non è mai stato così facile. Il sito di SpaceX a Boca Chica alla fine si stabilì sulle prime strutture di lancio private – inizialmente destinate al Falcon 9 e Falcon Heavy ma in seguito dedicate al BFR (ora Starship) – circondate contemporaneamente da habitat costieri sensibili abitati da molte specie minacciate. situato a poche miglia in linea d’aria da una città la cui popolazione temporanea varia da poche migliaia a decine di migliaia.

La ricezione e l’analisi della bozza e la sua tempistica sono state diverse. Da un lato, la bozza dell’EA di SpaceX – che è stata completata con la supervisione della Federal Aviation Administration (FAA) e l’assistenza del Fish and Wildlife Service (USFWS) degli Stati Uniti – fornisce una serie di motivi di ottimismo. Nel segno che SpaceX sta adottando un approccio pragmatico all’inevitabile revisione ambientale e sbloccando le barriere all’approvazione delle licenze in piedi di fronte al lancio del veicolo orbitale South Texas Starship, la società ha già perseguito la cosiddetta “valutazione ambientale programmatica” ( PISELLO).

È importante sottolineare che Starbase PEA di SpaceX, se approvato, sarebbe più simile a una fondazione o un trampolino di lancio che renderebbe più facile iniziare su piccola scala ed espandere sistematicamente la portata e la natura dei piani dell’azienda per Boca Chica. Lungo queste linee, come parte della prima valutazione ambientale dedicata di Starbase, SpaceX ha proposto un massimo di 23 voli all’anno mentre la Starship è ancora in fase di sviluppo, inclusi fino a 20 voli di prova del veicolo stellare suborbitale e 3 lanci orbitali (o salti). super pesante). Una volta che SpaceX troverà abbastanza nodi per operazioni spaziali leggermente più sicure, l’azienda entrerà in una “fase operativa” che consentirà fino a cinque lanci di astronavi suborbitali e cinque lanci orbitali di navi, nonché atterraggi di navi e booster sulla Terra ogni 10 possibili. lancia.

READ  I fisici spezzano la velocità della luce tramite impulsi all'interno del plasma caldo
SpaceX’ proposto annuale [Starship] Operazioni’ nell’ambito del PEA iniziale.

In altre parole, la bozza iniziale di SpaceX PEA è fino a lontano Conservatore, chiede il permesso per quello che equivale a un concetto minimo di operazioni per lanciare la navicella spaziale orbitante. Con un massimo di 3-5 lanci orbitali all’anno, una licenza PEA e la successiva licenza di lancio approvate in quanto è probabile che diano a SpaceX una tregua sufficiente per i lanci di base nell’orbita terrestre e non più di uno o due test di ricarica orbitale all’anno. Tuttavia, ad esempio, un lancio massimo cinque volte impedirebbe quasi completamente a SpaceX di lanciare il veicolo spaziale su Marte, sulla Luna e forse anche su orbite terrestri ad alta energia senza utilizzare tutta la sua dotazione annuale di lancio in una singola missione.

Forse ancora più importante, il progetto PEA come proposto impedirebbe inequivocabilmente a SpaceX di eseguire lo Human Landing System (HLS) della NASA sulla Luna, per il quale è stato assegnato un contratto da quasi 3 miliardi di dollari da completare. Si prevede che ogni atterraggio lunare di HLS Starship richiederà da 10 a 16 lanci per portare in orbita il deposito e la nave di atterraggio HLS e 1.200 tonnellate di propellente. Tuttavia, in termini di prospettive di SpaceX per lo sviluppo dell’astronave il più rapidamente possibile, è davvero positivo. Soprattutto, dovrebbe essere la bozza annacquata PEA di SpaceX lontano Più facile da approvare per la FAA rispetto all’approvazione PEA per l’autorizzazione finale dell’astronave ambizioni Da decine a centinaia di lanci all’anno, fin dall’inizio. In teoria, con la semplice approvazione di PEA, SpaceX sarebbe quindi in grado di gettare le basi con ulteriori valutazioni ambientali, ad esempio per espandere la cadenza massima di lancio dell’astronave.

READ  Ecco come guardare online la Mars Society International Convention 2021 questa settimana

Ovviamente, SpaceX ha prima bisogno che la FAA converta la prima bozza di PEA in un’adeguata valutazione ambientale (non una garanzia) prima che uno dei precedenti possa iniziare ad avere un impatto. Sulla base del contenuto della bozza stessa e delle appendici associate, SpaceX sembra avere buone possibilità di ricevere una “scoperta di nessun impatto significativo (FONSI)” o una designazione “FONSI diluito”. Tuttavia, SpaceX è in procinto di creare quella bozza dalla metà del 2020, seguita da un file Dichiarazione FAA لان nel novembre 2020. L’implicazione è che la FAA è stata in grado di ritirare una bozza di processo di rilascio che alcuni stimavano avrebbe dovuto essere adottata 3-4 mesi In arduo calvario da 10 a 15 mesi.

In combinazione con la battaglia in salita, sta iniziando a sembrare che SpaceX dovrà guadare per una licenza di lancio orbitale Starship nel sud del Texas, sembra sempre più probabile che Starship, Super Heavy e Starbase saranno tecnicamente pronte per i test di lancio orbitale molto prima del La FAA è pronta ad approvarli o la sua licenza. Salvo ritardi, il pubblico ha ora fino a metà ottobre per leggere e commentare la bozza PEA di SpaceX, dopodiché la FAA e SpaceX esamineranno tali commenti e, si spera, trasformeranno la bozza in una revisione completa. Anche se la FAA in qualche modo ha impiegato solo due mesi per restituire FONSI in ottime condizioni, liberando Starbase dagli ostacoli di lancio ambientale, è difficile immaginare che l’agenzia possa voltarsi e accettare una licenza di lancio di veicoli spaziali orbitali – o anche una – al di fuori del permesso di pilotaggio – Nelle ultime settimane del 2021.

In definitiva, ciò significa che niente di meno che un piccolo miracolo probabilmente impedirà alla revisione ambientale della FAA e ai ritardi delle licenze di ritardare direttamente il lancio orbitale dell’astronave. C’è almeno la possibilità che il sito di lancio orbitale di Starship, Super Heavy e Starbase non sarà pronto per il lancio orbitale entro la fine dell’anno, ma è sempre più difficile immaginare che tutti e tre non saranno testati, qualificati e pronto. Per lavorare solo un mese o due da adesso. Per ora, non ci resta che aspettare e vedere dove cadono le carte.

Il lancio del veicolo spaziale orbitale SpaceX potrebbe essere posticipato al 2022 a causa delle lente revisioni della FAA