enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

«Il compleanno dei nostri sogni» si trasforma in un incubo mentre le case vengono distrutte in Brasile

Itampe, Brasile (Reuters) – Juliana Reis, 37 anni, dell’isolata cittadina brasiliana di Itampe, si è finalmente riunita per Natale con i suoi genitori dopo mesi di separazione a causa della pandemia.

«Speravamo davvero che sarebbe stato il Natale che abbiamo sognato», ha detto a Reuters martedì.

La loro riunione si trasformò presto in un incubo, tuttavia, come una tragica alluvione Strappa questa parte dello stato di Bahia Nel nordest del Brasile.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

In ritardo il 25 dicembre a la diga è crollata A circa 27 km (17 miglia) di distanza, trasformando il vicino fiume Viruga in un violento torrente. Per saperne di più

Reese e i suoi genitori sono sopravvissuti solo nuotando da casa sua mentre si riempiva d’acqua.

«Quando è arrivata la mezzanotte, è successo questo disastro», ricorda Christmas terrorizzata, mentre naviga tra le rovine della sua casa ormai distrutta.

«Volevo solo che tutti sopravvivessero».

Juliana Reis, 37 anni, si trova vicino alle rovine della sua casa danneggiata dalle inondazioni a Itampe, nello stato di Bahia, in Brasile, 28 dicembre 2021. REUTERS/Amanda Perubelli

La sua casa era una delle 5.000 case distrutte in questo stato di 15 milioni di persone. Le inondazioni hanno provocato lo sfollamento di quasi 50.000 persone e ne hanno uccise almeno 20.

Lo stato di Bahia soffre da settimane di inondazioni, dopo piogge record dopo una grave siccità durata mesi. La situazione è notevolmente peggiorata negli ultimi giorni e in alcune zone sono previste ulteriori piogge.

READ  'Estremamente rifiutato': ministro della difesa talebano infastidito dai combattenti che si fanno selfie negli uffici governativi | notizie dal mondo

Rui Costa, governatore dello Stato di Bahia, ha descritto le inondazioni come ‘peggior disastro’ Nella storia dello stato, ha detto, vaste aree dello stato sembravano essere state «bombardate».

Martedì governo federale 200 milioni di riyal liberati (35,5 milioni di dollari) in fondi per i soccorsi in caso di catastrofe e altri sono in arrivo, ha affermato.

Secondo l’ufficio del sindaco, nella sola Itambe, una cittadina di circa 22mila abitanti, finora sono crollate 60 case.

Vitoria Rocha, 81 anni, residente a Itambe la cui casa è stata distrutta, ha detto che era difficile credere che ciò che aveva vissuto fosse reale.

«Non posso accettarlo. Non posso, perché mi sembra tutto una bugia. La mia casa è completamente distrutta, tutte le mie cose sono distrutte», ha detto piangendo.

«Questo è tutto per me», ha detto, indicando ciò che era rimasto della sua casa. «Perché l’unica cosa che possiedo è la mia casa, ed è finita.»

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Leonardo Pinassato) Ulteriore segnalazione di Patricia Vilas Boa a San Paolo. Scritto da Gram Slattery. Montaggio di Sandra Mahler

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.