agosto 6, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il cheat maker per il target automatico interrompe lo sviluppo su richiesta di Activision

I creatori di questo strumento di cheat target basato sull’apprendimento automatico hanno interrotto lo sviluppo e rimosso il loro sito Web “su richiesta di Activision Publishing”. Questo è secondo il messaggio pubblicato sul sito Web di User Vision, Lo sviluppatore USER101 promette che il gruppo “non svilupperà né fornirà l’accesso a software che può essere utilizzato per sfruttare. [Activision]Giocattoli. Non era mia intenzione fare nulla di illegale”.

Le versioni precedenti di User Vision introducevano funzioni cheat più basilari come la “regolazione del rinculo” che blocca automaticamente la mira del giocatore e un “bot grilletto” che si attiva automaticamente quando viene rilevato un nemico nel mirino del giocatore. Nonostante, la scorsa settimana, i creatori di User Vision Promozione iniziata Una versione futura che fornirà “Full Auto ADS [and] Screenshot completamente automatici “su qualsiasi gioco” per PC, Xbox o PlayStation.

I trucchi di mira automatica suggeriti da User Vision sono progettati per funzionare senza alcuna modifica all’hardware o al software che esegue il gioco stesso, grazie a una combinazione di schede di acquisizione esterne, algoritmi di apprendimento automatico per scoprire nemici, e Hardware esterno per simulare l’input dell’utente.

Diversi video promozionali di User Vision – che mostrano lo strumento in cui vengono utilizzati Call of Duty From Games — Messo offline alla fine della scorsa settimana a causa di un reclamo per violazione del copyright da Call of Duty Editore di Activision. L’intero account YouTube sembra non esistere più e anche User Vision Discord sembra essere offline.

Mentre USER101 ha scritto sul sito Web di User Vision che “questa dichiarazione non era richiesta”, sembra chiaro che dietro l’improvvisa chiusura ci siano minacce legali da parte dell’editore (Activision non ha risposto a una richiesta di commento da parte di Ars Technica). Queste minacce non sono uno scherzo. Inclusi gli editori Giochi antisommossaE il UbisoftE il Prendi due ed Epic Games Negli ultimi anni hanno portato in tribunale gli imbroglioni. Spesso ha portato a problemi Danno finanziario significativo Contro i produttori di software che violano i termini di servizio di un gioco online.

USER101 ha sottolineato che la funzionalità di mira automatica mostrata nei video di User Vision non ha ancora raggiunto una versione pubblicata del software. USER101 ha anche cercato di riorientare la conversazione dicendo che “questo tipo di tecnologia [has] altri effettivi benefici ausiliari; Ad esempio, puntando la webcam su di te, puoi controllare il movimento senza usare gli arti. Sfortunatamente, a causa del suo potenziale impatto negativo, non lo svilupperò ulteriormente”.

Mentre User Vision pubblicizza l’imminente mira automatica come “non rilevabile”. [and] Gli sviluppatori di giochi hanno affermato di avere già modi per affrontare questo tipo di cheat, in parte cercando stili di gioco miracolosi”. valutazione Lo ha detto Philip Koskinas al comandante antifrode di Ars. Gli imbroglioni sono sempre alla ricerca di nuovi angoli in cui nascondersi, e Driver del kernel Non è mai stato lo strumento più importante del nostro arsenale”.

L’apparente morte di User Vision non avrebbe impedito che lo stesso metodo di imbroglio generale continuasse in altri angoli, ovviamente. Man mano che la tecnologia AI diventa più potente e accessibile, gli sforzi anti-cheat dovranno essere sempre più vigili per rilevare un gameplay non umano di questo tipo.

READ  Xiaomi supera per la prima volta Apple come secondo venditore di smartphone