noviembre 28, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il centrosinistra voleva portare Roma al ballottaggio comunale italiano

ROMA, 17 ott. – Gli italiani iniziano domenica a votare in un referendum di due giorni sui governi locali in 65 grandi città e piccoli comuni, compresa la capitale Roma.

Due settimane fa, il Partito Democratico (PD) di centro-sinistra ha vinto le elezioni sindacali in diverse grandi città e l’attuale sindaco di Roma, Virginia Rocky del Movimento 5 Stelle, non è nemmeno riuscito a farlo. Per saperne di più

Il PD ha vinto completamente nella capitale finanziaria Milano e Bologna e Napoli, ricevendo oltre il 50% dei voti, eliminando così la necessità del ballottaggio.

Ma ci saranno secondi turni nelle città nord di Torino e Trieste e Roma. Le votazioni terminano lunedì pomeriggio.

A Roma l’ex ministro dell’Economia Roberto Gualteri dovrebbe ottenere la maggioranza dei voti al primo turno per Rocky e un centrista indipendente, Carlo Calenda.

Qualdieri è arrivato secondo con il 27% al primo turno, seguito dal candidato di destra Enrico Michetti, avvocato e conduttore radiofonico, con il 30%.

Goulderi ha il sostegno di Calenda e dell’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte del Movimento 5 stelle. Rocky ha deciso di non riconoscere nessuno dei restanti candidati.

Le elezioni non avranno conseguenze dirette per il governo di unità nazionale del presidente del Consiglio Mario Draghi, ma si tratta della prima elezione da quando si è insediato a febbraio.

Mentre è probabile che si comportino bene in molte delle città più piccole che sono state decise finora, le decisioni dei due partiti di destra della coalizione, la Lega Matteo Salvini e i fratelli di Georgia Meloni, hanno causato una battuta d’arresto in Italia.

Relazione di Giulia Secreti; Montaggio Kevin Liffey

I nostri standard: Politiche della Fondazione Thomson Reuters.

READ  Amazon ha raggiunto un accordo con i sindacati in Italia