septiembre 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Il Castillo del Perù nomina Primo Ministro un membro del Partito Marxista

Il nuovo presidente del Perù, Pedro Castillo, si rivolge a legislatori e invitati durante la giornata di apertura del Congresso a Lima, Perù, 28 luglio 2021. Presidenza del Perù / Inserito tramite Reuters

LIMA (Reuters) – Il presidente peruviano Pedro Castillo ha nominato giovedì primo ministro Guido Peledo, membro del suo partito marxista, con una mossa che ha deluso le speranze di un’amministrazione moderata di sinistra che dovrà affrontare una dura battaglia per la conferma al Congresso.

Peledo, un membro del Congresso, è un membro dell’autodefinito partito marxista-leninista Free Peru, che Castillo ha vinto la presidenza quest’anno nel paese andino.

La sua nomina sottolinea l’influenza che la sinistra radicale di Free Peru avrà nell’amministrazione Castillo, che durerà fino al 2026.

Castillo ha recentemente cercato di assumere un tono moderato sulle questioni economiche – anche se i membri del partito hanno raddoppiato i messaggi di estrema sinistra – ma è probabile che la nomina di Peledo spaventi gli investitori che speravano che il presidente guardasse oltre il suo partito per una direzione politica. Il Perù è il secondo produttore di rame al mondo.

I giornali El Comercio e La Republica hanno riferito giovedì sera che la nomina di Peledo ha spinto il più importante consigliere economico di Castillo, Pedro Frank, a rifiutare la carica di ministro delle finanze. Frank non ha risposto a una richiesta di commento da parte di Reuters.

Frank, il professore di economia, è un moderato di sinistra e ha lavorato duramente per cercare di placare gli investitori spaventati da una presidenza Castillo.

Tuttavia, Peledo e il resto del governo avranno bisogno di conferma dal Congresso guidato dall’opposizione, dove la posizione di sinistra di Peledo è destinata a incontrare una forte resistenza. La maggioranza dei voti del Congresso è detenuta dai partiti di centro e di destra.

READ  Il regista della cerimonia di apertura olimpica licenziato per scherzo sull'Olocausto

Peledo prestò giuramento nella città andina meridionale di Ayacucho, dove Castillo, figlio di contadini andini, vinse con una frana.

Peledo, 42 anni, della vicina regione andina di Cuzco, parla la lingua indigena quechua durante il giuramento. È poco conosciuto negli ambienti politici di Lima e ha un master in economia, più recentemente ha lavorato per l’agenzia di statistica del governo peruviano INEI.

In un’intervista con i media locali ad aprile, Peledo ha difeso i membri dello Shining Path, un gruppo ribelle maoista che ha ucciso decine di migliaia di peruviani negli anni ’80 e ’90 nel tentativo di prendere il potere.

La borsa e il sol peruviano sono crollati da quando Castillo è diventato il probabile vincitore delle elezioni.

Il Partito Libero peruviano è guidato da Vladimir Cerrone, neurochirurgo e marxista che ammira i governi di Cuba e Venezuela. Cerrone non è stato in grado di candidarsi alla presidenza o di ricoprire una posizione di gabinetto a causa di precedenti accuse di corruzione.

Segnala Marco Aquino. Montaggio di Diane Craft, Nick McPhee e Leslie Adler

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.