octubre 22, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

I lavoratori delle consegne di cibo di New York potrebbero vedere una paga migliore con nuove bollette

Il consiglio comunale di New York è sulla buona strada per approvare giovedì un pacchetto legislativo innovativo che fisserà salari minimi e migliorerà le condizioni di lavoro per le società di consegna utilizzate dai servizi di consegna di cibo basati su app come Grubhub, DoorDash e Uber Eats.

I progetti di legge, sostenuti dal sindaco Bill de Blasio, sono l’ultimo e più ampio esempio degli sforzi in corso della città per regolare l’industria multimilionaria. Mentre altre città hanno adottato misure per limitare le app di consegna di cibo, nessuna città è andata oltre New York, che ospita il mercato di consegna di cibo più grande e competitivo del paese.

La legislazione impedirà alle app di consegna di cibo e ai servizi di corriere di addebitare ai lavoratori di ricevere i loro stipendi; Fare in modo che le applicazioni divulghino le loro politiche di ricompensa; vietare alle app di consegna di cibo di addebitare agli addetti alle consegne i sacchetti di cibo isolati, che possono costare fino a $ 50; E chiedendo ai ristoratori di fornire bagni per gli addetti alle consegne.

Gli addetti alle consegne saranno anche in grado di stabilire standard per i viaggi che intraprendono senza timore di ritorsioni. lavoratori – da stato preso di mira Da ladri piegati Ruba i loro soldi o le loro e-bike – Potranno specificare la distanza massima che vogliono percorrere da un ristorante o specificare che non sono disposti ad attraversare ponti per effettuare una consegna, ad esempio.

“Questi lavoratori hanno sacrificato la loro sicurezza durante la pandemia per portare cibo nelle nostre case, ma in alcuni casi è stato loro negato l’accesso al bagno nei ristoranti e sono stati accusati da app di terze parti”, ha dichiarato il presidente del consiglio comunale Corey Johnson in una nota. . “Sono orgoglioso di New York City e di questo consiglio per aver difeso questi lavoratori, e esorto le altre grandi città a proteggere questo settore”.

Le condizioni di lavoro per quasi 80.000 addetti alle consegne a New York sono tornate a concentrarsi tre settimane fa, quando i resti dell’uragano Ida hanno colpito la città e sono emerse scene di Gli addetti alle consegne di cibo attraversano strade allagate per consegnare i pasti Rabbia suscitata.

READ  William Shatner e la Blue Origin Crew si preparano per un volo: aggiornamenti in tempo reale

L’uso di app per la consegna di cibo è aumentato poiché la pandemia di coronavirus ha chiuso le sale da pranzo dei ristoranti in tutta la città. Ma per i lavoratori migranti incaricati di fornire i pasti, le condizioni di lavoro erano più dure che mai.

Jose Ramirez, arrivato a New York da Puebla, in Messico, ha lavorato come fattorino a Manhattan per quattro anni. Ha detto che guadagna circa $ 8 all’ora prima di lasciare la mancia, il che gli richiede di lavorare più di 10 ore al giorno quasi tutti i giorni per guadagnare abbastanza soldi per mantenersi.

Il signor Ramirez è un membro Stati Uniti, consegnestasHa detto, un gruppo che ha lottato per anni per proteggere l’addetto alle consegne, che i ristoranti gli hanno impedito di andare in bagno così frequentemente che ha fatto ricorso a chiamare i suoi amici durante il suo turno per usare i loro bagni.

“Le persone a volte vengono da me dopo che le ho lasciate e mi dicono che sono dispiaciute di non potermelo dire”, ha detto Ramirez. “Sono felice che tu mi abbia aiutato, ma non sono stato pagato. Devo pagare la bici, lo zaino e il cellulare, quindi abbiamo bisogno di un salario minimo decente”.

La legislazione sembra essere la prima del suo genere nel paese.

Con l’aumento della domanda di consegne, i lavoratori delle aziende di consegna di cibo in tutto il paese hanno orchestrato sforzi per chiedere salari e condizioni migliori. Alcune città della California e di Washington hanno approvato misure temporanee per fornire una retribuzione di rischio per le consegne e altri lavoratori essenziali a causa della pandemia.

Anche Stati come la California e il Massachusetts sono stati impegnati in lunghe battaglie legali sui diritti e le tutele che dovrebbero essere concessi ai lavoratori temporanei.

L’anno scorso, gli elettori della California hanno approvato a stragrande maggioranza la Proposition 22, una vittoria per aziende come Uber e DoorDash che ha permesso loro di continuare a trattare i conducenti come appaltatori indipendenti. La misura ha esentato le aziende da una legge governativa sul lavoro che le avrebbe obbligate ad assumere conducenti e a pagare l’assistenza sanitaria e altri benefici. Come concessione ai sostenitori del lavoro, l’iniziativa ha offerto un salario minimo e benefici limitati per i conducenti.

READ  I futures Dow salgono: il Nasdaq si avvicina ai massimi storici. Le 5 migliori azioni da acquistare e guardare

Ma il mese scorso, dopo una causa intentata da un gruppo di conducenti e dall’International Service Personnel Federation, un giudice della California ha ritenuto la proposta incostituzionale e inapplicabile. Le aziende hanno detto che avrebbero ripreso.

Chicago ha recentemente intentato una causa contro le app di consegna di cibo, accusandole di impegnarsi in pratiche ingannevoli. Nel frattempo, San Francisco ha votato per imporre un limite permanente del 15% alle tariffe applicate dalle app ai ristoranti, ma il sindaco London Breed non ha firmato la legge, affermando che “va oltre ciò che è necessario nell’interesse pubblico”.

New York City sta attualmente affrontando due cause legali delle più grandi società di consegna di cibo del settore, che stanno cercando di eliminare le regole che regolano quanto le app possono addebitare ai ristoranti e quali informazioni devono essere divulgate.

Grubhub, DoorDash e Uber Eats causa alla Corte Distrettuale Federale di Manhattan all’inizio di questo mese sostenendo che imporre un limite del 15% sulle commissioni per gli ordini online e un limite del 5% per ordine su altre commissioni come il marketing è incostituzionale e alla fine porterà a prezzi più alti per i consumatori e profitti inferiori per i ristoranti .

I proprietari di ristoranti affermano che le aziende a volte addebitano loro fino al 30% per ordine, il che Influisce sui loro già scarsi margini di profitto. Ma poiché le app sono arrivate a dominare il mercato delle consegne di cibo, i proprietari hanno affermato di non avere altra scelta che elencare i loro ristoranti su di esse.

per trattino Presentare una causa separata In segno di protesta la scorsa settimana, un’altra legge del consiglio comunale richiedeva alle app di condividere i dati dei clienti come nomi, indirizzi, e-mail e numeri di telefono con i ristoranti.

Sebbene il nuovo pacchetto di leggi possa anche affrontare sfide giudiziarie, i funzionari di Grubhub hanno affermato di sostenere la legislazione.

“Queste fatture sono passi logici per supportare gli addetti alle consegne che lavorano duramente ogni giorno per i newyorkesi e i ristoranti”, ha affermato il portavoce di Grubhub Grant Klinsmann in una nota. “Assicurarsi che abbiano un salario dignitoso e che abbiano accesso ai servizi igienici non è solo una buona idea, è la cosa giusta da fare”.

READ  Biden ha detto che il pacchetto di spesa progressivo della Camera dovrebbe essere compreso tra $ 1,9 trilioni e $ 2,2 trilioni

Carolina Rivera, la consigliera di Manhattan che ha sponsorizzato la legislazione sui bagni, ha detto di aver sentito storie di lavoratori che hanno dovuto aspettare ore per trovare un bagno che potessero usare e di altri lavoratori a cui era stato chiesto di pagare per usare il bagno in un ristorante.

Questi sono i lavoratori a cui è stato negato per lungo tempo il diritto di voto. Provengono da aree storicamente emarginate e a basso reddito della nostra città”, ha detto la signora Rivera. “Ci sono volute un’epidemia nazionale e globale e alluvioni fino alla cintola per attirare l’attenzione sulla loro difficile situazione”.

La normativa prevede che la città conduca uno studio per determinare quanto pagare per i lavoratori delle consegne. Attualmente, la retribuzione dei lavoratori è determinata dal fatto che lavorino nelle ore di punta, dall’intervallo di tempo tra i viaggi e dal quartiere in cui il cibo viene ricevuto e consegnato.

Le app di consegna che violano le nuove regole saranno soggette a multe e potrebbero essere sospese le licenze per operare in città.

Ma anche in base alle regole, i lavoratori saranno ancora classificati come appaltatori indipendenti non ammissibili al risarcimento dei lavoratori o ai sussidi di disoccupazione.

Hildalene Colon, direttore della politica di Los Deliveristas Unidos, ha affermato che la necessità di approvare le fatture stava diventando più urgente poiché l’industria della consegna di cibo è diventata una fonte di reddito per più lavoratori, molti dei quali erano immigrati che hanno iniziato a lavorare poche settimane dopo l’arrivo nel paese .

Manny Ramirez, 34 anni, e sua moglie lavorano come fattorini. Ha detto che c’era un bisogno urgente ea lungo termine di migliorare le condizioni di lavoro.

“Queste leggi ci riguardano davvero e cambiano le nostre vite, perché questi problemi sono emersi”, ha detto Ramirez in spagnolo. “Questo è solo l’inizio delle cose a venire.”

Contribuisci alla segnalazione Nicole Honge Coral Murphy Marcus e Ashley Wong.