octubre 26, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

I candidati del primo ministro giapponese negano le opinioni ammorbidite sulle questioni nucleari e di genere per attirare voti

TOKYO (Reuters) – Due candidati di primo piano per il prossimo primo ministro del Giappone hanno negato sabato di aver ammorbidito le loro posizioni sull’energia nucleare e le questioni di genere per attirare il sostegno dei conservatori nelle dure elezioni per la leadership del partito di governo di questo mese.

Le elezioni per il leader del Partito Liberal Democratico (LDP) hanno contrapposto il ministro dei vaccini Taro Kono, 58 anni, contro l’ex ministro degli Esteri Fumio Kishida, 64 anni, e Sana Takaishi, 60 anni, un ex ministro degli interni dell’ala più conservatrice del partito, Seiko Noda. 61, ex ministro per la parità di genere.

Il vincitore del ballottaggio del 29 settembre per succedere al primo ministro Yoshihide Suga, che due settimane fa ha dichiarato che si sarebbe dimesso a causa del calo dei voti, è quasi certo che diventerà primo ministro a causa della maggioranza del LDP.

I sondaggi degli elettori mostrano Kono come la loro prima scelta, un fattore chiave in vista delle imminenti elezioni generali. Ma l’ex Segretario di Stato e della Difesa istruito negli Stati Uniti, esperto di social media, ha anche un’immagine di anticonformista che preoccupa molti liberaldemocratici di alto livello.

I contendenti devono attirare i voti dei membri del partito di base e dei legislatori più giovani che potrebbero essere influenzati dalle valutazioni di popolarità, nonché dai capi di partito che esercitano ancora influenza, anche se meno che in passato.

Kono è stato a lungo considerato un critico dell’energia nucleare, rifiutando l’implicazione che abbia capovolto.

“Quello che ho detto sull’uscita dall’energia nucleare è chiudere rapidamente le centrali nucleari, che stanno raggiungendo la pensione e stanno gradualmente uscendo dal nucleare”, ha detto in un dibattito televisivo. “Come ho spiegato prima, dobbiamo smettere di usare il carbone, aumentare il risparmio energetico e l’energia rinnovabile e l’energia nucleare possono essere utilizzate per colmare il divario”.

READ  Scoperto in Finlandia un "equipaggio di serpenti" di 4.400 anniyear

Dialogo con la Cina

Dolcemente gravato, a Kishida, il costruttore del tradizionale consenso LDP, è stato chiesto se si fosse tirato indietro dal permettere alle coppie di avere titoli separati.

La legge giapponese non consente questa opzione e il cambiamento è fortemente osteggiato dai conservatori – incluso il candidato Takaishi – che affermano che minerebbe i valori della famiglia.

Alla domanda sull’impressione che avrebbe preferito il cambiamento prima, Kishida ha detto di aver riconosciuto la diversità, ma sono rimaste domande su come gestire i nomi dei bambini con il nuovo sistema.

“Almeno data l’ampia comprensione delle persone, penso che la discussione sia necessaria ora”, ha detto.

Nell’ampio dibattito su temi dalla pandemia di COVID-19 alle pensioni e alla diplomazia, Kono, l’ex ministro degli Esteri e della Difesa, ha sollecitato il dialogo con la Cina tra le crescenti preoccupazioni sulla sua assertività navale, una posizione ripresa da Kishida.

“Gli incontri al vertice (giapponese-cinese) dovrebbero svolgersi regolarmente”, ha affermato. “Forse dovremmo dire alla leadership cinese di esercitare il suo potere come uno degli attori del sistema internazionale, non nel percorso dell’espansionismo”.

Evidenziando la visione prevalente che emerge tra i politici in vista delle elezioni generali, Kishida – considerato il più aggressivo tra i candidati sulla politica fiscale – ha affermato che non aumenterà l’aliquota dell’imposta sulle vendite per un decennio, dando priorità al rilancio dell’economia rispetto alla riforma fiscale.

L’esito incerto della corsa all’LDP contrasta con l’anno scorso, quando Suga è emerso rapidamente come il candidato principale dopo che Shinzo Abe si è dimesso a causa di problemi di salute dopo un periodo di quasi otto anni che lo ha reso il primo ministro più longevo del Giappone.

READ  Come la diplomazia cinese sui vaccini ha avvicinato la Cambogia

Le fazioni del partito riunite attorno a Suga, il luogotenente di lunga data di Abe, e i membri di base avevano poca voce in capitolo. Questa volta, la maggior parte delle fazioni non è stata unita ei membri regolari saranno distribuiti allo stesso numero di voti dei legislatori.

Ma se nessun candidato ottiene la maggioranza al primo turno, si terrà un ballottaggio tra i primi due candidati e i voti dei membri a livello di base saranno diluiti, il che potrebbe aumentare le possibilità di Kishida contro Kono.

Takaishi e Noda, che sono in lizza per diventare la prima donna primo ministro del Giappone, sono viste come qualificate lontane, anche se Takeshi ha il sostegno di Abe e di altri conservatori del partito.

(Segnalazione di Joo Min Park e Lika Kihara) Scritto da Linda Sieg; Montaggio di Simon Cameron-Moore

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.