septiembre 25, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Guarda il software di Tesla Full Self-Driving Beta funzionare senza «fermate rotanti»

Tesla ha lanciato la versione 10.10 del software Full Self-Driving Beta, che ha eliminato la capacità del veicolo di eseguire «fermate rotanti». La funzionalità doveva essere rimossa a seguito di un rimprovero da parte della National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), che ha richiesto a Tesla di rimuovere la funzionalità dal programma Beta tramite un aggiornamento.

All’inizio di questa settimana, l’NHTSA ha richiesto a Tesla di «richiamare» 53.822 veicoli. Un richiamo non è necessariamente il termine corretto da utilizzare in questo caso, poiché i veicoli coinvolti nella richiesta NHTSA non presentavano problemi hardware che dovevano essere sostituiti o risolti dalla casa automobilistica. Invece, la funzione «rolling stop» è stata rimossa tramite un aggiornamento software, allo stesso modo in cui un iPhone riceve nuove funzionalità Over-the-Air.

Tesla richiamerà oltre 53.000 auto beta FSD tramite la funzione «rolling stop», correzione da rilasciare tramite aggiornamento over-the-air

Il richiamo si applica ai veicoli Model S e Model X costruiti dal 2016 al 2022, Model 3 dal 2017 al 2022 e Model Y dal 2020 al 2022.

Tesla ha dichiarato che avrebbe risolto il problema con un aggiornamento del software. Il Note sulla versione FSD Beta 10.10 sono come segue:

– Manovre della forcella più fluide e selezione della corsia di svolta utilizzando primitive di traiettoria ad alta fedeltà.

– Funzionalità roll-stop disabilitata in tutti i profili FSD. Questo comportamento era utilizzato per consentire al veicolo di superare gli incroci con tutte le fermate, ma solo quando erano soddisfatte diverse condizioni, tra cui: velocità del veicolo inferiore a 5,6 mph, nessun oggetto rilevante/pedoni/ciclisti rilevati, visibilità sufficiente e tutte le strade in ingresso a l’incrocio ha limiti di velocità inferiori a 30 mph.

– Migliorata la rete di oggetti statici generalizzati del 4% utilizzando traiettorie di verità del terreno migliorate.

– Migliorata l’uniformità durante le soste per attraversare gli oggetti alle intersezioni modellando i vincoli morbidi e rigidi per rappresentare meglio l’urgenza del rallentamento.

– Abilitato il cambio di corsia in una corsia in arrivo per manovrare intorno a ostacoli statici, quando è sicuro farlo.

– Miglioramento della fluidità per la gestione delle unioni rafforzando una maggiore coerenza con le decisioni di controllo della velocità del ciclo precedente.

Migliorata la gestione dei controlli del traffico a luci rosse lampeggianti aggiungendo maggiore cautela per gli eventi in cui i veicoli in transito potrebbero non fermarsi.

– Migliore comprensione del diritto di precedenza alle intersezioni con una migliore modellazione delle estensioni delle intersezioni.

Il Il «rolling stop» della beta a guida autonoma completa la funzione è stata progettata per consentire ai veicoli di viaggiare attraverso un incrocio con tutte le fermate mantenendo velocità comprese tra 0,1 e 5,6 MPH. Secondo il Safety Recall Report dell’NHTSA, Tesla ha incontrato l’NHTSA il 19 gennaio per discutere la funzione «rolling stop» e tutti i relativi dettagli. Tesla ha preso la decisione volontaria di disabilitare la funzione il 20 gennaio 2022. L’NHTSA ha dichiarato che la sua preoccupazione principale era «L’ingresso a un incrocio con tutte le fermate senza arrivare a una fermata completa può aumentare rischio di collisione”. Inoltre, l’agenzia ha affermato che «Tesla non è a conoscenza di collisioni, feriti o decessi in relazione a questa condizione”.

READ  La economía de EE. UU. puede estar encaminándose a una recesión, advierte el economista: "probabilidades del 100%" de una desaceleración global

Tesla ha recentemente dichiarato che il suo programma Beta ha superato i 60.000 veicoli.

Guarda i primi video del nuovo aggiornamento della versione beta di FSD 10.10 di seguito, per gentile concessione del proprietario James Locke.

Guarda il software di Tesla Full Self-Driving Beta funzionare senza «fermate rotanti»