septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Gli operatori sanitari di New York City che rifiutano COVID-vax possono essere licenziati

Il Post ha appreso che gli operatori sanitari che si rifiutano di ricevere un vaccino contro il coronavirus potrebbero essere licenziati in base a un decreto di emergenza che dovrebbe essere approvato giovedì dal Dipartimento della salute dello Stato di New York.

Le entità interessate possono licenziare persone che non sono state completamente vaccinate, non dispongono di un’esenzione medica valida e non sono in grado di garantire che le persone non partecipino
Assistenza al paziente/residente o divulgazione di altro personale coperto”, afferma la norma proposta.

A tutti i 450.000 operatori sanitari negli ospedali, nelle case di cura e in altre strutture dell’Empire State viene chiesto di iniziare a vaccinarsi entro il 27 settembre per aiutare a limitare la diffusione del ceppo altamente contagioso del Delta.

Politica annunciato dal governo di allora. Andrew Cuomo e il Dipartimento della Salute la scorsa settimana.

All’epoca, i funzionari del Dipartimento della salute hanno affermato che stavano ancora definendo le regole quando è stato chiesto se i datori di lavoro potevano disciplinare gli operatori sanitari, incluso il licenziamento.

Gli operatori sanitari che rifiutano di ricevere un vaccino contro il coronavirus possono essere licenziati con un decreto di emergenza che richiede l’approvazione del Ministero della Salute.
AP

Decreto rivisto, si prevede che Approvato dal Ministero della Salute Pianificazione Il consiglio guidato dal nuovo governatore Cathy Hochhol conferisce chiaramente ai gestori delle strutture mediche il potere di licenziare coloro che rifiutano il vaccino.

suscettibili di provocare indignazione, poiché i mandati di vaccinazione hanno già provocato un contraccolpo, Comprese le proteste Fuori dall’Università di Staten Island/Northwell Health.

Il più grande sindacato di polizia della Grande Mela – Police Charity Association – lei ha Hanno minacciato di citare in giudizio la città Se la polizia è tenuta a vaccinarsi contro il COVID-19.

READ  I casi di COVID-19 in alcune parti del Missouri e dell'Arkansas tornano ai livelli invernali: NPR

Ma i sostenitori della salute affermano che è inaccettabile che gli operatori sanitari non ricevano il vaccino, soprattutto in considerazione del fatto che lavorano in strutture con pazienti o residenti vulnerabili o immunocompromessi.

Il regolamento copre tutti i lavoratori, i dipendenti a contratto e i volontari nelle strutture che “possono esporre dipendenti malati, pazienti o altri residenti della struttura”.

Il governatore Cathy Hochhol
Il decreto rivisto dovrebbe essere approvato dal Consiglio di pianificazione del Dipartimento della salute sotto la nuova governatrice Kathy Hochul.
AP

Richiede che tutte le strutture mediche e sanitarie, comprese le agenzie di assistenza domiciliare, riferiscano regolarmente agli elenchi statali di tutti i dipendenti che sono stati vaccinati, non vaccinati o che si qualificano per un’esenzione medica.

come post Ho menzionato nelle ultime settimaneAlta percentuale di personale medico rimanere Non sono vaccinati negli ospedali e nelle case di cura.

Secondo i dati del Dipartimento della Salute pubblicati mercoledì, quasi un quarto dei lavoratori ospedalieri in tutto lo stato, il 23 per cento, non è ancora vaccinato.

A New York City, il 25% dei lavoratori ospedalieri non è vaccinato. Quasi un terzo dei lavoratori ospedalieri non è vaccinato a Staten Island, Brooklyn e nel Bronx.

Nel frattempo, il 29% dei lavoratori delle case di cura in tutto lo stato non ha ricevuto vaccinazioni COVID-19.

A New York City, il 28% dei lavoratori delle case di cura non è vaccinato. Peggiore tasso a Brooklyn, dove il 37 per cento dei dipendenti ha rifiutato di vaccinarsi.

Due operatori sanitari
Gli operatori sanitari possono vedere un aumento dei licenziamenti in base all’ordinanza di emergenza.
AP

Più di 55.000 morti a New York legato al COVID-19, di cui 16.000 residenti in case di cura.

Lo stato ha anche visto un picco di nuove infezioni legate al ceppo Delta. Dall’inizio di luglio, i casi sono aumentati di 10 volte e il 95% è stato identificato come la variante più contagiosa.

READ  Nel bagliore ultravioletto, aurore su Marte avvistate da un orbiter degli Emirati

I dati dei casi mostrano che le persone che non sono vaccinate hanno cinque volte più probabilità di contrarre il COVID-19 rispetto alle persone che hanno ricevuto i vaccini.

Coloro che non erano vaccinati avevano più di 11 volte il rischio di essere ricoverati in ospedale con COVID-19 o di morire, studia Rilasciato la scorsa settimana Da NYS DOH e dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

I vaccini COVID-19 sono sicuri ed efficaci. Fornisce funzionalità di aiuto
Ridurre il numero di infezioni da COVID-19, inclusa la variante delta, che è fondamentale
elemento a tutela della salute pubblica”, afferma la direttiva del Ministero della Salute.

“Alcune strutture, come le strutture sanitarie e le strutture di cura congregate, pongono sfide crescenti e urgenti al controllo della diffusione di questa malattia a causa dei pazienti a rischio e delle popolazioni residenti che servono.

Paziente in ambulanza
I sostenitori affermano che è inaccettabile che gli operatori sanitari non ottengano il vaccino.
AP

I funzionari del Dipartimento della salute affermano nel rapporto: “Gli individui non vaccinati in tali contesti hanno un rischio inaccettabilmente elevato di contrarre il COVID-19 e di trasmettere il virus a colleghi e/o pazienti o residenti a rischio, aggravando la carenza di personale e causando un rischio inaccettabilmente elevato di complicanze. .” classifica.

Attualmente, le strutture mediche del governo sono tenute a fornire il vaccino ai lavoratori e alcune hanno già iniziato a far rispettare le politiche obbligatorie di vaccinazione contro il coronavirus.

Il presidente Biden ha anche annunciato la scorsa settimana che, come condizione per la partecipazione ai programmi federali Medicare e Medicaid, il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti imporrà nuove normative che impongono alle case di cura di vaccinare i lavoratori contro il coronavirus.

READ  La Melbourne australiana esce dal blocco COVID-19 ma rimangono alcune restrizioni

“L’amministrazione ha stabilito che questi regolamenti di emergenza sono necessari per controllare la diffusione di COVID-19 in strutture designate o entità organizzate … le condizioni attuali e il rischio di diffusione a popolazioni a rischio di residenti e pazienti da parte di individui non vaccinati in questi le impostazioni richiedono un’azione immediata”, ha affermato DOH.

Operatori sanitari non vaccinati
Il Dipartimento della Salute ritiene che gli operatori sanitari non vaccinati abbiano un alto rischio di contrarre il COVID-19 e di trasmettere il virus.
AP