octubre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Gli investitori rischiosi potrebbero perdere i guadagni del terzo trimestre

La stagione degli utili del terzo trimestre che si è ora conclusa con un calo ha visto le società dell’S&P 500 raggiungere una crescita dell’utile totale per azione di oltre il 27% e una crescita delle vendite di oltre il 15%, numeri che indicano una solida ripresa dai minimi della pandemia nel 2020 .

Ma gli alti tassi di crescita, che sono usciti da quella che era una base molto bassa per molte aziende, mascherano problemi di fondo che non fanno ben sperare per il futuro. Un’analisi fondamentale della forza delle aziende in uno dei settori economicamente sensibili, il settore dei viaggi e del tempo libero, mette in evidenza la tendenza.

Il settore, che ha preso in prestito pesantemente per sopravvivere al peggio della pandemia, avrebbe dovuto godere di un forte aumento della domanda di voli e camere d’albergo in estate quando il programma di vaccinazione è iniziato in primavera. Ma questa aspettativa è stata infranta prima Variabile delta altamente portatile Dal coronavirus che ha spinto casi, ricoveri e decessi ai livelli visti in inverno e ha scoraggiato le persone dall’uscire di casa.

“Le più grandi aziende pubbliche di viaggi e tempo libero rimangono sull’orlo”, ha affermato James Gilert, CEO di RapidRatings, una società che valuta le finanze delle aziende private e pubbliche.

“Per queste aziende, da oltre un anno sta succedendo molto dolore, guidato in gran parte da proprietà vuote, biglietti invenduti, confusione continua sulle chiusure e politiche di quarantena e ottimismo che deve ancora soddisfare pienamente la realtà”.

Non è solo il settore dei viaggi a sentire il dolore. Molte industrie sono alle prese con pressioni inflazionistiche, problemi della catena di approvvigionamento, chiusure delle frontiere e misure di quarantena, tra cui l’automotive e la vendita al dettaglio, che hanno visto entrambi cambiamenti significativi nella liquidità per le passività correnti dal 2019 alla fine del 2020.

READ  Walmart ripristina la politica della maschera con istanze di variabili delta più elevate

“Le persone devono monitorare tutti i settori e le aziende al loro interno, per notare se la ‘nuova’ liquidità acquisita negli ultimi quattro o cinque trimestri può supportare o sostenere le aziende per un periodo di tempo più lungo”, ha affermato Gilbert.

guarda ora: Le speranze di un aumento dei viaggi d’affari per le compagnie aeree statunitensi diminuiscono con il fallimento dell’indagine sugli urti di settembre

immersione profonda

RapidRatings analizza i dati finanziari di un’azienda e li assegna a un Financial Health Rating, o FHR, ea un Basic Health Score, o CHS. Il primo è una misura della probabilità di insolvenza a breve termine, mentre il secondo valuta le efficienze di un’impresa nell’arco di due o tre anni.

Le più grandi aziende pubbliche di viaggi e tempo libero rimangono sull’orlo. Per queste aziende, gran parte del dolore va avanti da più di un anno, guidato in gran parte da proprietà vuote, biglietti invenduti, confusione continua su blocchi e politiche di quarantena e ottimismo che deve ancora soddisfare pienamente la realtà.


– James Gilert, CEO di RapidRatings

Entrambi producono un numero su una scala da 1 a 100, raggruppato in categorie in base al rischio, come mezzo per aiutare un potenziale partner commerciale, fornitore o controparte a determinare come l’azienda si comporterà nel tempo. Vengono analizzati solo i dati finanziari, non il prezzo delle azioni o altri dati di mercato che potrebbero includere il sentimento degli investitori.

Come mostra il grafico seguente, un campione di aziende operanti nel settore dei viaggi e del tempo libero aveva per lo più forti FHR alla fine del 2019, prima dell’inizio dell’epidemia. LUV Southwest Airlines,
-1,75%e
Ha guidato il gruppo con un FHR di 91, ma è sceso bruscamente a 48 alla fine del secondo trimestre, collocandolo nella categoria “rischio medio” di RapidRatings.

READ  Quattro ospedali di Long Island sono classificati tra i 50 migliori ospedali della nazione per le specialità mediche

Allo stesso modo, DAL di Delta Air Lines Inc. ,
-1,08%
Il FHR è sceso da 87 alla fine del 2019 a 25 alla fine del secondo trimestre, collocandolo saldamente nella categoria “alto rischio”. Sito web di viaggi online Booking Holdings Inc. BKNG,
+ 0,53%
FHR è sceso a 53 da 86. Las Vegas Sands Corp. LVS,
+ 0,95%
È sceso a 24 alla fine del secondo trimestre dagli 86 di fine 2019.

Fonte: RapidRatings

I risultati di salute di base non erano migliori. Southwest è sceso a 18 da 84, collocato in una categoria “molto scadente”, delta da 86 a 23, una categoria “povera”, prenotato 81 a 31, e Las Vegas Sands a 20 da 83, tutti punteggi bassi con alti rischio a medio-lungo termine. Marriott International solo MAR,
-1,89%
È stata risparmiata da uno scarso punteggio di salute di base, scendendo a 53 da 78 alla fine del 2019, per rimanere nella categoria RadpiRatings “media”.

Fonte: RapidRatings

“Sebbene le festività natalizie possano dare a molte di queste aziende un aumento delle entrate, i postumi della sbornia saranno ancora peggiori l’anno prossimo se i fondamentali iniziali non mostrano segni di miglioramento oltre il prossimo trimestre”, ha affermato Gilbert.

La critica è re

I numeri in peggioramento arrivano dopo che le aziende del settore pubblico e privato sono state costrette a prendere in prestito di più, estendere le scadenze e fare tutto il necessario per ottenere liquidità a breve termine al culmine dei blocchi e delle restrizioni ai movimenti nel 2020.

Il settore delle compagnie aeree è stato colpito dall’interruzione dei viaggi la scorsa primavera, chiedendo un salvataggio del governo per aumentare la liquidità, che è arrivato a condizioni onerose. Alcune compagnie aeree hanno emesso obbligazioni garantite dai loro programmi di fidelizzazione poiché i voli in ritardo hanno bruciato denaro.

Il settore crocieristico è stato ulteriormente ostacolato, quando i Centri o Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno imposto chiusure per più di un anno, nonché Le aziende hanno combattuto con la Florida sulle loro politiche per richiedere le vaccinazioni COVID-19 per il loro equipaggio e passeggeri.

carnevale corp ccl,
-1,52%e
Che aveva il punteggio FHR più basso tra le aziende campione, ha affermato che entro la fine del 2021, quasi 22 mesi dopo che lo scoppio di COVID-19 è stato dichiarato pandemia, l’obiettivo era quello di avere 65% della capacità operativa globale di crociere.

Fonte: RapidRatings

A Booking.com, la sopravvivenza ha significato una serie di misure dalla raccolta di $ 4,1 miliardi di nuovo debito, negoziazione di adeguamenti alla linea di credito revolving, attività di ristrutturazione, partecipazione a programmi di assistenza governativa inclusi programmi di sostegno salariale, sospensione di riacquisti di azioni, viaggi non essenziali, spese meno sugli investimenti di marketing e vendita, Secondo il suo rapporto annuale per il 2020, Inserito a febbraio.

“L’accesso economico e facile al capitale ha fornito un’assistenza incredibile sia alle aziende forti che a quelle deboli”, ha affermato Gilbert. “La grande domanda è se queste società possono riprendersi dallo shock pandemico con questi soldi o se finiranno prima di essere in salute e quando dovranno effettuare pagamenti a Piper per maggiori prestiti e scadenze future del debito che potrebbero non essere in grado di soddisfare .”

Dimentica le basi

Un fattore che fa la differenza è la quantità di denaro che le società hanno raccolto nel 2020 che ora le sta aiutando a superare le attuali difficoltà. Ad esempio, Delta e Carnival hanno raccolto denaro anche dopo aver aggiunto la leva finanziaria, e questo ora offre loro una maggiore flessibilità rispetto a Las Vegas Sands.

Tutti e tre hanno registrato un forte calo delle entrate, un calo della redditività, oscillazioni con perdite e un’elevata leva finanziaria. Ma il Las Vegas Sands ha subito il calo maggiore di FHR “in parte perché, a differenza di altri, l’aumento del debito non è stato accompagnato dalla resilienza causata dall’aumento della liquidità. Gli altri due hanno guadagnato tempo con i loro soldi”, ha detto Gilbert.

Per gli investitori, la performance di mercato di molti titoli legati ai viaggi sembra in gran parte distaccata dai dati di RapidRatings. Molti dei minimi della pandemia sono raddoppiati di numero, anche se i fondamentali mostrano che le aziende stanno lottando.

Le azioni Delta, ad esempio, sono aumentate di circa il 125% dal loro prezzo di chiusura post-pandemia di $ 19,19 il 15 maggio 2020. Recentemente l’analista di Deutsche Bank Michael Linenberg Il titolo è stato chiamato “Buy Call Catalyst” In previsione di un aumento della domanda di viaggi, ha affermato che Delta è uno dei “nomi di più alta qualità nel settore”.

Guarda anche: Più di un quarto delle azioni Nasdaq 100 nei mercati ribassisti: Wall Street vede un’opportunità di acquisto

Ma finora, la fiducia degli investitori sembra essere basata su ciò che pensano che accadrà, non su ciò che hanno mostrato la realtà dei risultati trimestrali e del bilancio della compagnia aerea.

Delta ha riportato un ritorno a un utile netto del secondo trimestre di 652 milioni di dollari, il primo dal quarto trimestre del 2019 prima della pandemia, ma il profitto è derivato dall’inclusione di 1,5 miliardi di dollari in benefici relativi ai programmi di sostegno alle buste paga del governo. Escludendo tale vantaggio, Delta ha effettivamente registrato una perdita netta rettificata di $ 678 milioni.

La perdita netta rettificata totale per la prima metà del 2021 è stata di 2,94 miliardi di dollari, non molto migliore della perdita di 3,14 miliardi di dollari registrata nella prima metà del 2020, mentre i pagamenti del debito e gli obblighi di locazione finanziaria sono aumentati durante quei periodi di oltre l’80% per raggiungere il 3,1 dollari. un miliardo.

Tuttavia, il titolo è raddoppiato, anche se il rapporto debito/attività è salito ai livelli più alti visti da prima che Delta emergesse dal fallimento nell’aprile 2007. Come mostra il grafico sottostante, il prezzo delle azioni e il rapporto debito/attività tendono a muoversi in direzioni opposte.

FactSet, MarketWatch