diciembre 5, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Fortnite, sviluppato da Epic Games, ha chiuso in Cina il 15 novembre

Il gioco ha smesso di accettare registrazioni per i nuovi giocatori e non è più disponibile per il download a partire da lunedì, Secondo una dichiarazione sul suo sito web,. I suoi server verranno chiusi il 15 novembre, il che significa che i giocatori non potranno accedere al gioco.
Il Titolo battaglia multiplayerSviluppato da Epic Games, è stato lanciato in Cina a luglio 2018 in collaborazione con Tencent (TCEHY). Il gigante cinese di Internet e dei giochi ha acquistato una quota di circa il 40% in Epic Games quasi un decennio fa.

L’annuncio di questa settimana descriveva Fortnite in Cina come una versione «beta» del gioco. Non ha detto perché il gioco è stato chiuso, ma ha ringraziato i giocatori che hanno partecipato a questa versione.

Tencent ha rifiutato di commentare CNN Business quando gli è stato chiesto maggiori dettagli sulla versione cinese del titolo e sul motivo della sua chiusura. Epic Games ha rifiutato di commentare la dichiarazione di chiusura dell’annuncio.

Il gioco non è mai stato approvato dal governo cinese e quindi non può lanciare e monetizzare ufficialmente i suoi servizi, Daniel Ahmed ha twittato, analista senior presso Niko Partners che si occupa del mercato dei videogiochi in Cina e in Asia.

«Fortnite» funziona in gran parte come un gioco gratuito con acquisti in-app, il che significa che i giocatori possono scaricare il gioco gratuitamente, ma poi spendere soldi veri per oggetti come i costumi del proprio personaggio.

Ahmed ha aggiunto che il tipo battle royale era «severamente regolamentato in Cina».

Le autorità cinesi hanno anche recentemente represso i videogiochi. Ad agosto, il paese ha vietato i giocatori online di età inferiore ai 18 anni Dal gioco nei giorni feriali Limitano il gioco a sole tre ore la maggior parte dei fine settimana.
A settembre, l’agenzia di stampa statale Xinhua ha riferito che le autorità hanno convocato Tencent, NetEase e altre società Discutere le restrizioni relative allo streaming e alla riproduzione di videogiochi tra minorenni.

Secondo il rapporto, le società sono state esortate durante l’incontro a «uscire da un unico obiettivo sulla ricerca di profitto o sull’attrazione di giocatori e fan».

READ  Ecco come velocizzare lo scanner di impronte digitali sul tuo Pixel 6

– Michelle Toh ha contribuito a questo rapporto.