agosto 15, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

«Forno»: l’Argentina sta arrostendo in un’ondata di caldo record

BUENOS AIRES (Reuters) – L’Argentina sta affrontando una storica ondata di caldo con temperature che superano i 40 gradi Celsius (104 gradi Fahrenheit), rendendo per un certo periodo il Paese il luogo più caldo del pianeta, mettendo a dura prova le reti elettriche e costringendo i residenti a cercarle. Un paradiso all’ombra.

Con temperature che salgono a circa 45 gradi Celsius (113 gradi Fahrenheit) in alcune parti del paese sudamericano, centinaia di migliaia di persone sono rimaste senza elettricità quando Reti elettriche guaste Dentro e intorno alla capitale densamente popolata, Buenos Aires.

«Sono tornato a casa ed eravamo senza elettricità e la casa era un forno», ha detto Jose Casabal, 42 anni, che ha portato i suoi figli a trovare un posto dove rinfrescarsi. Così li ho portati a casa della nonna per una nuotata in piscina.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Le temperature in Argentina, dove il clima caldo e secco creato da un andamento climatico di La Nina sta già colpendo i raccolti, ha fatto sì che per diverse ore fosse il luogo più caldo della Terra, occupando parti dell’Australia che si sono raffreddate durante la notte.

«Anche la mattina presto faceva molto caldo, circa 31 gradi», ha detto Gustavo Barrios, 34 anni, di Tigre seduto all’ombra di alcuni alberi. «Non ho un condizionatore a casa ed eravamo solo con un ventilatore che soffiava aria calda. È insopportabile».

I leader locali hanno avvertito i residenti di stare al riparo dal sole nella parte più calda della giornata, di indossare abiti leggeri e di mantenersi idratati.

«Dobbiamo stare molto attenti in questi giorni», ha detto Horacio Rodriguez Laretta, sindaco di Buenos Aires.

L’ondata di caldo era fuori scala e potrebbe stabilire record nel paese, ha affermato il meteorologo Lucas Berengwa.

«Si tratta di un’ondata di caldo con caratteristiche straordinarie, con valori di temperatura estremi che verranno analizzati anche dopo che sarà completata e potrebbe generare alcuni record storici della temperatura e della persistenza del calore in Argentina», ha affermato.

Per alcuni, ciò ha sollevato interrogativi sui cambiamenti climatici e su condizioni meteorologiche più estreme. Negli ultimi anni l’Argentina ha subito una quantità straordinaria di incendi attorno al suo delta del fiume principale e il fiume Paraná principale è sceso a quasi 80 anni di livello dell’acqua.

«Sono sempre nata qui in un clima temperato e ho visto come la temperatura è cambiata negli anni, e non era quella a cui siamo abituati», ha detto Marta Loroso, 59 anni, architetto.

«Questo con la bassa pressione mi sta davvero uccidendo, non lo sopporto. Bevo litri d’acqua e faccio quello che posso. E per di più, niente elettricità. Non so cosa fare».

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Juan Bustamante) Montaggio di Adam Jordan e Sandra Mahler

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.