septiembre 25, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Erdogan afferma che le relazioni tra Turchia e Emirati Arabi Uniti stanno migliorando dopo un raro incontro

ISTANBUL (Reuters) – Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato mercoledì dopo un raro incontro con un alto funzionario degli Emirati che i rivali regionali Turchia ed Emirati Arabi Uniti hanno compiuto progressi nel miglioramento delle relazioni, il che potrebbe portare a significativi investimenti degli Emirati in Turchia.

Ankara si è mossa per allentare le tensioni con diverse potenze arabe sul conflitto in Libia, le controversie interne del Golfo e le rivendicazioni concorrenti sulle acque del Mediterraneo orientale.

Mercoledì, Erdogan ha tenuto colloqui ad Ankara con il consigliere per la sicurezza nazionale degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Tahnoun bin Zayed Al Nahyan, che si è concentrato anche sulla cooperazione economica.

“Abbiamo discusso su che tipo di investimento si può fare in quali aree”, ha detto Erdogan in un’intervista televisiva.

I due paesi, sostenendo le parti rivali nel conflitto libico, erano acerrimi rivali per l’influenza regionale.

Il funzionario degli Emirati, Anwar Gargash, consigliere diplomatico del presidente degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Khalifa bin Zayed Al Nahyan, ha descritto l’incontro di mercoledì come “storico e positivo”.

“Gli Emirati Arabi Uniti continuano a costruire ponti…” ha scritto su Twitter. “Dare priorità alla prosperità e allo sviluppo guida la nostra politica interna ed estera”.

L’anno scorso, la Turchia ha accusato gli Emirati Arabi Uniti di aver causato il caos in Medio Oriente attraverso i suoi interventi in Libia e Yemen, mentre gli Emirati Arabi Uniti e diversi altri paesi hanno criticato le misure militari turche.

Erdogan ha espresso la speranza di tenere colloqui con il principe ereditario di Abu Dhabi Mohammed bin Zayed Al Nahyan, il sovrano de facto degli Emirati, e di rafforzare le relazioni economiche nei colloqui che saranno tenuti dai capi del Fondo di ricchezza e dell’Agenzia di sostegno agli investimenti in Turchia.

READ  Una pattinatrice francese attraversa la Senna dalla Torre Eiffel con un movimento mozzafiato

“Se continueranno in modo positivo con le loro controparti, penso che gli Emirati Arabi Uniti effettueranno seri investimenti nel nostro Paese in brevissimo tempo”, ha affermato Erdogan.

L’incontro di mercoledì è arrivato dopo le analoghe iniziative di quest’anno di Ankara verso Egitto e Arabia Saudita, con l’obiettivo di superare le tensioni che hanno colpito l’economia turca.

Le già tese relazioni con l’Arabia Saudita sono crollate dopo che il giornalista Jamal Khashoggi è stato assassinato da agenti sauditi al consolato saudita a Istanbul.

Le relazioni della Turchia con il Cairo sono state deboli da quando i militari hanno estromesso il primo presidente egiziano eletto democraticamente, Mohamed Morsi dei Fratelli Musulmani. Erdogan, il cui partito di governo Giustizia e Sviluppo è radicato nell’Islam politico, era un convinto sostenitore di Morsi.

(Ali Kucukcukman riferisce da Istanbul). Segnalazioni aggiuntive di Dominic Evans, Ahmed Elhamy e Ghaida Ghantous. Montaggio di Mark Heinrich, Matthew Lewis e John Stonestreet

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.