septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Crollo delle vendite di Tesla in Cina, ma agli investitori non sembra importare

La China Passenger Car Association ha riferito che le vendite di Tesla in Cina sono scese a 8.621 veicoli a luglio, in calo di quasi il 70% rispetto a giugno. Ma le esportazioni di auto prodotte nello stabilimento Tesla di Shanghai sono balzate a 24.347 auto per il mese di luglio, rispetto alle 5.017 auto di giugno. Ciò significa che le vendite totali di Tesla di fabbricazione cinese sono diminuite complessivamente di meno dell’1%.

I critici affermano che il forte calo delle vendite ai consumatori cinesi è un altro segno dei crescenti problemi che l’azienda sta affrontando nel paese. Tesla sta affrontando una maggiore concorrenza da parte dei produttori cinesi di auto elettriche e una serie di cattiva pubblicità, tra cui Richiamare Quasi tutte le auto prodotte a Shanghai. La società ha anche affrontato Proteste dei proprietari di Telsa al Salone dell’auto di Shanghai di quest’anno Sulla scarsa qualità dell’auto e varietà Problemi di sicurezza Insegnato dai regolatori cinesi.

L’analista Gordon Johnson, che è stato tra i critici più severi della società, ha affermato che Teslas ha rappresentato solo il 3,9% delle vendite di luglio di veicoli elettrici a batteria in Cina, in calo rispetto al 12,6% di giugno. Ha detto che il declino mostra che Tesla deve affrontare una forte concorrenza da parte delle aziende emergenti di auto elettriche nazionali.

“Nel complesso, ora sembra chiaro che Tesla ha superato la capacità cinese rispetto alla domanda interna, il che porterà a ulteriori riduzioni dei prezzi e pressione sui margini”, ha affermato Johnson. “Dato che la Cina dovrebbe essere il ‘mercato in crescita’ di Tesla, questi numeri dovrebbero essere importanti per qualsiasi toro Tesla”.

Ma Tesla (TSLA) Gli investitori non sono sembrati turbati dal calo delle vendite, poiché martedì le azioni sono scese di meno dell’1%. Ciò è in netto contrasto con i forti cali del prezzo delle azioni dopo lo stesso rapporti deboli Dal CPCA in aprile e maggio.
Gli investitori hanno visto il mese scorso che i numeri in calo in Cina non hanno impedito a Tesla di segnalare Vendite globali migliori del previsto Dan Ives, analista tecnico di Wedbush Securities e Tesla Bull, ha dichiarato per l’intero trimestre.

“Penso che gli investitori stiano diventando meno sensibili ai numeri mensili della Cina”, ha detto. “In definitiva, questo non è stato il miglior indicatore del successo di Tesla, come abbiamo visto nel secondo trimestre”.

READ  Il trambusto delle carte di credito da parte delle banche e della Fed colpisce un punto difficile

Ma Ives ha affermato che se le vendite di Tesla in Cina non migliorassero, l’azienda potrebbe affrontare seri problemi in futuro.

“In questo momento, pensiamo che la Cina avrà il 40% delle spedizioni di Tesla entro il prossimo anno”, ha affermato. “Quindi solo 8000 venduti in un mese, sebbene sia un numero volatile, non dà ai tori il calore e la nebbia”.

A differenza di altre case automobilistiche, Tesla non segmenta solo le vendite per mercato e riporta le vendite trimestrali, non mensili. Quindi i numeri non sono stati confermati dal CPCA. Tesla non ha risposto a una richiesta di commento martedì.

Laura ha contribuito a questo rapporto.