septiembre 28, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Con la legislatura dell’Alaska e il suo governatore fermi, il piano di bilancio 2021 sarà rinviato

Giugno – Due settimane dopo la terza sessione speciale del 2021, i legislatori dell’Alaska affermano di non sapere quando verrà pagato il dividendo del fondo permanente di quest’anno, non sanno quanto sarà e non sanno se possono elaborare una formula per i pagamenti futuri.

I dividendi vengono solitamente pagati ad ottobre, ma quasi sicuramente non accadrà quest’anno.

“Se il legislatore vuole la tradizionale distribuzione di ottobre, dovremo saperlo entro il 31 agosto”, ha affermato Genevieve Wogotsick, un’impiegata dell’Alaska Department of Revenue, parlando per la divisione dei dividendi del fondo permanente.

È quasi impossibile per il legislatore rispettare questa scadenza.

All’inizio di quest’anno, il governatore Mike Dunleavy Obiezione alla distribuzione degli utili che ha approvato la Camera e il Senato, e sebbene il governatore abbia chiesto ai legislatori di introdurre un’alternativa, non sono stati in grado di farlo.

Anche Dunleavy e alcuni legislatori non sono d’accordo su quanto dei profitti siano stati annullati. L’ufficio del governatore all’epoca disse che era di $ 525, ma poi… Sentenza legale successiva, funzionari del bilancio legislativo Ha detto che era $ 1025.

Dividendi 2020 Era 992 dollari. Al momento non ci sono guadagni sul 2021.

La Camera dei Rappresentanti dell’Alaska è così divisa che non tiene una riunione completa dal 20 agosto, e il Senato dell’Alaska è stato ostacolato da una spaccatura tra i membri regolari ei leader del suo comitato finanziario.

Mentre i legislatori affermano di rimanere ottimisti sulla risoluzione delle loro divergenze, c’è una crescente possibilità che quest’anno sia il primo anno dal 1982 senza guadagni dal fondo permanente.

“È una possibilità ovvia, è quello che ho detto”, ha detto la presidente della Camera Louise Stots, R Kodiak.

READ  La Cina sta cercando di tenere il branco di elefanti fuori dalla città di 7 milioni

“Questa non è la direzione che la maggioranza della Camera dei Rappresentanti vorrebbe andare”, ha detto.

Quanto dovrebbe essere speso dal fondo permanente?

Al momento non esiste un importo del dividendo perché i legislatori non sono d’accordo sul fatto che debbano spendere denaro aggiuntivo dal Fondo permanente dell’Alaska.

Calcolo degli utili da Investimenti in Fondo Perpetuo per Due terzi delle entrate illimitate dello stato nell’anno fiscale in corso. Il petrolio, da tempo la più importante fonte di reddito del Paese, ne rappresenta solo un quarto circa, dopo anni di prezzi bassi e bassa produzione.

Nel 2018, i legislatori hanno votato per determinare l’importo che può essere speso annualmente dal fondo permanente e per stabilire un trasferimento regolare dal fondo alla tesoreria statale.

Con questo trasferimento e il petrolio e altre tasse, l’Alaska ha un piccolo surplus dopo che tutti i servizi statali previsti sono stati pagati. Ma questo non tiene conto dei profitti del fondo permanente.

I membri della coalizione prevalentemente democratica che controlla l’assemblea statale hanno proposto di spendere 400 milioni di dollari del surplus, più altri 330 milioni di dollari dal conto di risparmio dello stato, con un rendimento di circa 1.100 dollari pro capite.

I repubblicani della Camera avevano precedentemente proposto di rompere il tetto del 2018 per pagare dividendi maggiori, così come il governatore.

Guadagna il fondo Quasi il 30% in termini di valore Negli ultimi 12 mesi, ora ammonta a oltre 82 miliardi di dollari.

I membri della minoranza e i governatori affermano che il guadagno significa che il fondo può sostenere spese aggiuntive.

I membri di maggioranza e alcuni membri di minoranza differiscono. Dicono che questi guadagni dovrebbero essere salvati e reinvestiti in modo che lo stato abbia più soldi da spendere in futuro.

Ad aggravare la situazione, il portavoce di Dunleavy Jeff Turner ha affermato che l’amministrazione del governatore ritiene che il conto di risparmio preferito della maggioranza della Camera sia esaurito e non disponibile per la spesa.

READ  Dall'India a Twitter: rispettare le regole IT o affrontare "conseguenze indesiderate"

I membri della Camera dei Rappresentanti hanno affermato che una recente sentenza del tribunale potrebbe indicare il contrario e che la causa potrebbe essere avviata nel prossimo futuro se la faida continua.

Al Senato, anche i membri più anziani della Commissione Finanze del Senato si oppongono alla spesa aggiuntiva di fondi del Fondo permanente.

La loro posizione è importante, perché qualsiasi proposta di dividendo deve essere approvata dal loro comitato prima che ottenga il voto dell’intero Senato.

Il senatore Burt Steadman, repubblicano di Sitka e copresidente del comitato, ha affermato che un reddito maggiore richiederebbe entrate aggiuntive per pagarlo, e non ha ancora visto una seria proposta di entrate.

Anche i profitti futuri sono un fattore

Sia alla Camera che al Senato, il disaccordo sull’importo di quest’anno si intreccia con le trattative su una formula che potrebbe essere utilizzata per distribuire dividendi nel 2023 e oltre.

A maggio, Dunlevy Suggerisci una nuova formula La costituzione garantisce dividendi, se gli elettori approvano la modifica alle elezioni generali del 2022.

La formula da sola crea un enorme deficit, che i legislatori finora non sono stati disposti a pagare. Né si sono presentate nuove formule proposte dai singoli legislatori.

Un gruppo di lavoro legislativo bipartisan e bicamerale di otto membri Concluso all’inizio di questo mese Che il legislatore lavori su una formula simile a quella proposta dal governatore, ma solo a determinate condizioni.

La senatrice Shelley Hughes, R-Palmer e membro del gruppo di lavoro, ha affermato di vedere “cinque componenti” della riforma: l’importo del dividendo del 2021, una sorta di nuova misura delle entrate, una modifica all’attuale tetto di spesa dello stato, alcuni una sorta di emendamento costituzionale ai dividendi e una formula di modifica esistente nel diritto statale.

Il leader della minoranza al Senato Tom Begitch, D-Anchorage, e il rappresentante Jeeran Tarr, un democratico di Anchorage, hanno in programma di introdurre una nuova legislazione fiscale con l’accento sulla soddisfazione di uno dei cinque componenti.

READ  Tropical Storm Watches emessi per le Piccole Antille, Porto Rico; È probabile che il sistema diventi 'unico' | The Weather Channel - Articoli da The Weather Channel

Ha detto che Begic sta proponendo di abolire un’esenzione dall’imposta sul reddito delle società che si applica alle grandi aziende come Hilcorp.

Tarr prevede di proporre un’imposta sulle vendite in tutto lo stato e ridurre il credito d’imposta sul petrolio, che avrebbe l’effetto di aumentare le tasse sul petrolio.

Ma poiché la Camera dei Rappresentanti non ha raggiunto il quorum per più di una settimana, non è stata in grado di presentare formalmente la sua legislazione.

Steadman ha osservato che la legislazione proposta dai democratici potrebbe incontrare la resistenza dei legislatori repubblicani, ma altri legislatori hanno affermato che se ci fosse un reale interesse a fare progressi nei dividendi, quella resistenza sarebbe minima.

I legislatori di entrambi i lati della navata politica hanno affermato che sarebbe utile se Dunleavy introducesse la propria fattura fiscale. Hughes ha affermato che i repubblicani sono attualmente a rischio politico se sostengono un disegno di legge fiscale che in seguito non viene approvato.

Inoltre, il senatore Jesse Keel, membro del gruppo di lavoro D-Juno, ha affermato che questo sarebbe un segno che il governatore potrebbe non porre il veto a determinate leggi.

“Costruisce fiducia”, ha detto.

Non c’è alcuna garanzia che il supporto di Dunleavy possa aiutare le cose. I legislatori in precedenza hanno affermato che se il governatore introduce un disegno di legge che consente di considerare il dividendo del 2021, consentirà progressi sui pagamenti futuri.

Finora non è successo.

Con la fine della sessione speciale quasi a metà, i legislatori generalmente concordano sul fatto che nessuna nuova formula sarà completata a breve.

Alcuni suggeriscono che i lavori potrebbero essere terminati l’anno prossimo, quando la legislatura si riunirà a gennaio per la sua sessione ordinaria. Altri dicono che una quarta sessione speciale, più avanti in autunno, potrebbe essere necessaria.