diciembre 5, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Come l’Italia si è ripresa dal caos del Covid

Alle 21 del 9 marzo scorso, il presidente del Consiglio italiano ha annunciato un’azione senza precedenti: un blocco immediato per l’intero Paese. Sessanta milioni di persone sono state costrette nella peggiore emergenza del secondo dopoguerra. Convogli dell’esercito italiano cominciarono a trasportare bare da Bergamo, nel nord del paese, e nessuno sapeva cosa sarebbe successo dopo.

Ma entro l’estate del 2021 tutte le attività torneranno ad eccezione delle discoteche e dei concerti affollati. Il turismo è tornato alla normalità e sono stati consentiti viaggi nazionali e internazionali.

Bare a terra nella chiesa di San Cusep in siriaco, vicino a Bergamo, mentre il COVID si è diffuso in tutta Italia lo scorso anno.debito:AP

A partire da lunedì, il numero di nuove infezioni a settimana in Italia era di 39 per 100.000 casi v58 e 478 nel Regno Unito. Ci sono casi più gravi, ricoveri e decessi (la scorsa settimana la media era di 41 decessi al giorno in Italia e 136 decessi al giorno nel Regno Unito), ma il sistema sanitario è sotto controllo.

L’Italia, il primo Paese occidentale a soffrire di COVID-19, mostra come combattere sulla sua strada. Sebbene spesso criticata per le sue lacune nelle prestazioni, l’Italia ha ideato e implementato misure chiave di salute pubblica contro il COVID-19, che sono state successivamente implementate in Europa – come maschere forzate, «zone rosse chiuse», ordini di coprifuoco e, soprattutto, blocchi nazionali. L’Italia, inizialmente isolata da tutti i suoi vicini chiudendo i suoi confini, ha continuato a sviluppare la sua strategia in modi diversi durante la crisi. La sua esperienza può essere istruttiva per l’Australia.

Dopo un blocco nazionale di sei settimane, l’Italia ha gradualmente revocato tutte le restrizioni e il Primo Ministro ha invitato le persone a correre il «rischio calcolato» e «imparare a convivere con il COVID-19». Alcuni erano spaventati, ma molti settori dell’economia sono stati sollevati, in particolare il turismo. È stata una stagione di cambiamento, che ha permesso alla popolazione locale di riprendersi lentamente, ma poi il freddo ha portato una battuta d’arresto e il Paese ha lottato con il virus fino a marzo 2021.

READ  Italia: la statua in bronzo di una donna scollata incita al sessismo | Italia

Due fattori chiave legati all’Australia hanno ora cambiato la situazione.

Innanzitutto, la campagna di vaccinazione è stata accelerata con successo. Oggi più del 74% della popolazione italiana è completamente vaccinata ed è stata lanciata una terza dose per gruppi selezionati. Per aumentare ulteriormente l’assunzione, la certificazione completa della vaccinazione («Green Pass») è obbligatoria per il lavoro e l’ingresso in tutti i luoghi pubblici, inclusi ristoranti e trasporti.

Il turismo è ripreso in Italia quest'estate.

Il turismo è ripreso in Italia quest’estate.debito:Bloomberg

In secondo luogo, i controlli si concentrano maggiormente sul livello regionale, utilizzando parametri diversi per attivarli. Inizialmente, le politiche si basavano sul tasso di riproduzione del virus R o virus, considerato controverso. Sebbene fornisca un’ottima indicazione del decorso epidemiologico delle infezioni, R è difficile da calcolare, pubblicato una volta alla settimana (la settimana prima) e difficile da spiegare. Dopo una lunga discussione, è stato sostituito da tre indicatori: il tasso di incidenza settimanale per 100.000, i tassi di aggressione ospedaliera in terapia intensiva e i tassi di aggressione in altri reparti medici dedicati al COVID-19. Il vantaggio di queste misure è che sono tutte a disposizione del pubblico a livello provinciale, regionale e nazionale quotidianamente, rendendo così più rilevante il coinvolgimento dei cittadini..