diciembre 2, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Classifica potenza Serie A: Napoli e Milan salgono nel girone mentre la Roma di Jose Mourinho resta indietro

Abbiamo raggiunto la sosta per le Nazionali a novembre e con 12 turni di partite ora giocate (puoi guardare tutte le partite di Serie A su Fondamentale +), Napoli e Milan continuano a guidare con 32 punti su 36 possibili.

Questo mette gli uomini di Luciano Spalletti e Stefano Pioli sette punti di vantaggio sui rivali più prossimi Inter, terzi, e fa comodo ai campioni d’Italia guidati da Simone Inzaghi soprattutto considerando che i rivali del Milan hanno appena giocato un pareggio, privando l’Inter di una grande opportunità di riacquistarne un po’. punti.

La Roma di Jose Mourinho inizia a restare indietro dopo le sconfitte consecutive, mentre la Juventus fa ancora fatica ad andare avanti in termini di irruzione in UEFA Champions League.

All’altro capo della classifica saranno particolarmente preoccupati il ​​Cagliari fanalino di coda e la tiepida Sampdoria, mentre il Genoa spera che il nuovo allenatore li scuota.

Rivisitiamo i valori di potenza dopo il punteggio di 12 partite.

1 – Napoli (-)

Dopo la vittoria per 1-0 sulla modesta Salernitana e il pareggio per 1-1 con l’Hellas Verona in movimento, la Partenope è rimasta in testa con una differenza reti superiore ai rivali del Milan. Ma dopo la sosta per le Nazionali, la squadra affronterà Inter, Lazio e Atalanta per le prossime cinque gare di Serie A che saranno un severo banco di prova per quelle qualificazioni.

2 – CA (-)

È un inizio storico per il Milan, che si è ripreso Più punti che mai nelle prime 12 partite. Una vittoria per 2-1 sulla Roma e un pareggio per 1-1 con i rivali agguerriti dell’Inter hanno portato i rossoneri a bussare alla porta del leader indiscusso, e le prossime cinque partite di Serie A rappresentano una grande opportunità per superare il Napoli al settimo posto. Sono l’unica squadra attualmente tra le prime 12 della classifica che affronteranno

READ  Billie Jean King è stata una campionessa dentro e fuori dal campo

3 – Inter (-)

Ci si aspettava una vittoria per 2-0 sull’Udinese, ma i nerazzurri avrebbero bloccato il rigore di Ciprien Tatarusano contro Lautaro Martinez a San Siro lo scorso fine settimana che ha assicurato l’1-1. Il prossimo Napoli è una grande occasione per gli uomini di Inzaghi per recuperare terreno nei primi e secondi posti.

4 – Atalanta (+1)

Un pareggio per 2-2 con la Lazio e una vittoria per 2-1 sui ragazzi del seminterrato Cagliari hanno portato gli uomini di Gian Piero Gasperini a puntare sui primi tre visto che avevano solo tre punti. Ma Juventus, Napoli e Verona – tutte in trasferta – non avranno facile accesso a La Dia nelle prossime cinque partite.

5 – Lazio (+1)

La squadra di Maurizio Sarri ha pareggiato con l’Atalanta prima di scavalcare la Salernitana ei biancocelesti ora cercano di sfondare tra le prime tre, anche se a un punto dai bergamaschi. Juventus e Napoli nelle prossime partite di campionato potrebbero avere gravi conseguenze.

6 – Roma (-2)

L’allenatore giallorosso di Mourinho è in caduta libera in questo momento con una sola vittoria nelle ultime sette partite in tutte le competizioni e quattro sconfitte in quel periodo. Tre sconfitte nelle ultime cinque partite di Serie A hanno già messo i portoghesi in prima fila. Anche se, in teoria, dovrebbe esserci tempo per lui di raddrizzarsi con le partite contro Genoa, Torino e Bologna all’orizzonte prima che l’Inter arrivi in ​​città.

7- Fiorentina (+1)

Il 3-0 sullo Spezia è stato bilanciato da una sconfitta di misura contro la Juventus ed è bastato a mantenere in salute la squadra di Vincenzo Italiano vista com’era la scorsa stagione. Il prossimo Milan sarà difficile ma da lì le cose sfumano per i viola.

READ  Note centrali: calzini bianchi, cuccioli, tigri

8 Juve (-1)

La sconfitta per 2-1 contro il Verona significa che la Fiorentina è diventata una vittoria obbligata per gli uomini di Massimiliano Allegri e, nonostante sia stata tirata, sono vicini alla fine. Tuttavia, con Lazio e Atalanta prossime, non ci può essere compiacimento per i bianconeri o potrebbe esserci il sipario per Allegri.

9- Bologna (+5)

Le vittorie sul duo in difficoltà Cagliari e Sampdoria hanno spinto le forze di Sinisa Mihajlovic nella metà superiore e Rosoblu sarà fiducioso di continuare a costruire contro Venezia e Spezia in futuro.

10- Verona (-)

Verona potrebbe essere la sorpresa della stagione con una vittoria sulla Juventus e un pareggio con il Napoli, gli uomini di Igor Todor continuano a crescere in maniera impressionante e all’improvviso Giovanni Simeone è diventato uno degli attaccanti di spicco in Italia. con nove gol Dopo aver segnato sette nelle ultime quattro partite. La squadra veneta sente di poterne vincere altre quattro.

11 – Empoli (+1)

Una vittoria per 2-1 sul Sassuolo e un pareggio per 2-2 con il Genoa tengono Gli Azzurri in alto e fuori dalla metà superiore della classifica. Tuttavia, Fiorentina e Napoli incombono.

12 Torino (+1)

Il 3-0 sulla Sampdoria sembrava un momento di svolta per il Toro, ma la sconfitta per 1-0 contro lo Spezia li ha riportati subito nella loro carriera di medio livello senza una vera consistenza al momento.

13 – Sassuolo (-4)

Sconfitte consecutive contro l’Empoli e poi l’Udinese che ha trafugato il buon lavoro fatto nelle vittorie su Venezia e Juventus, quindi è di nuovo in campo.

14 – Udinese (-3)

La logica sconfitta per 2-0 contro l’Inter è stata compensata dal 3-2 sul Sassuolo, ma non è ancora così difficile come sembrava a inizio stagione.

READ  I giganti della fantascienza indossano magliette ispirate alla cintura di Brandon per mostrare supporto al "capitano" infortunato

15 – Venezia (-)

Un deludente pareggio a reti inviolate con il compagno in difficoltà del Genoa CFC è stato seguito da una massiccia vittoria per 3-2 sulla Roma che ora speriamo possa dare nuovo slancio agli uomini di Paolo Zanetti dopo una partita instabile.

16 – Spezie (+1)

Gli uomini di Thiago Motta hanno risposto alla sconfitta per 3-0 contro la Fiorentina con una vittoria per 1-0 sul Torino e ora basta per tenere la testa fuori dall’acqua. Anche se Atalanta, Inter e Roma saranno una sfida.

17 Genova (+2)

Andrey Shevchenko ha sostituito Davide Ballardini sulla panchina dopo i pareggi con Venezia ed Empoli, con l’ucraino che torna in Italia dove si è fatto conoscere con il Milan. Sconfitto a nove anni con tre sconfitte, ha interrotto i suoi affari con Grifone.

18- Sampdoria (-2)

Dopo la sconfitta per 3-0 contro il Torino e la sconfitta per 2-1 in casa del Bologna, le probabilità che il periodo di Roberto Daversa con i Blucerchiati si concluda dovrebbero essere alte: non vanno da nessuna parte in fretta.

19 – Salernitana (-1)

La sconfitta di misura per 1-0 contro il Napoli è stata di tutto rispetto ma il 3-0 contro la Lazio è stato un altro duro colpo e le prossime due sfide contro Sampdoria e Cagliari sono cose da vincere.

20 – Cagliari (-)

Perdendo 2-0 con il Bologna e poi perdendo 2-1 con l’Atalanta, sembra che sia solo questione di tempo prima che la Sardegna si inserisca da Walter Mazzarri che ha ormai supervisionato quattro sconfitte di fila.