enero 24, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Citadel Securities di Ken Griffin vende una quota di $ 1,2 miliardi a Sequoia e Paradigm

Il miliardario di hedge fund Ken Griffin ha venduto una partecipazione di 1,2 miliardi di dollari in Citadel Securities ai venture capitalist Sequoia e Paradigm, aprendo la strada a un’offerta pubblica iniziale (IPO) di uno dei più grandi market maker del mondo.

L’accordo, che valuta l’attività dell’azienda a 22 miliardi di dollari, segna una rara incursione nel settore finanziario per Sequoia, un gruppo della Silicon Valley noto per le sue prime scommesse su società tecnologiche come Apple e Google.

È il primo investimento esterno in Citadel Securities, fondata nel 2001 come entità separata dall’hedge fund Citadel di Griffin da 43 miliardi di dollari, ed è emersa come uno dei principali attori nei mercati globali a pieno titolo.

Uno dei maggiori beneficiari della transizione al trading ad alta velocità, Citadel Securities funge da intermediario tra venditori e acquirenti di azioni, obbligazioni e derivati. È diventato il più grande produttore di borsa degli Stati Uniti, gestendo circa il 27% di tutto il commercio di azioni statunitensi, rubando quote di mercato alle banche con mega-tranche.

Il CEO di Citadel Securities, Peng Zhao, ha affermato che la società prevede di utilizzare l’investimento per espandersi in modo più aggressivo a livello internazionale e in nuovi mercati e classi di attività. Ciò include l’espansione delle criptovalute, ha affermato Matt Huang, che ha co-fondato Paradigm con il co-fondatore di Coinbase Fred Ehrsam.

Griffin ha criticato le criptovalute in passato, descrivendoli Ad ottobre, «come appello jihadista, non crediamo nel dollaro». Tuttavia, ha aggiunto all’epoca: «Qualunque sia il merito di questo prodotto, che ritengo molto misterioso, si rivelerà molto diverso in un mondo di scambi competitivi e prezzi competitivi da parte di market maker di prima classe disposti a dare il meglio di sé piede in avanti”.

READ  Bezos dà il via al primo lancio dell'equipaggio di Blue Origin: come guardare la trasmissione in diretta

L’investimento sta anche preparando il terreno per un’offerta pubblica iniziale in futuro, secondo una persona che conosce la situazione.

Citadel Securities è il più grande market maker per i trader medi americani – rappresentando circa il 37% di tutto il commercio al dettaglio – pagando vari intermediari per il diritto di gestire i propri ordini. La piattaforma di trading Robinhood ha utilizzato questo «flusso di pagamento per ordini» per offrire ai propri clienti un trading senza commissioni, aiutando negli ultimi anni a inaugurare l’era del libero scambio negli Stati Uniti.

L’abilità di Citadel Securities ha attirato l’invidia di altre parti di Wall Street e ha alimentato l’interesse di autorità di regolamentazione e politici. È stato scomodamente spinto sul palco l’anno scorso durante le turbolenze del mercato che circondavano il trading di GameStop e altri titoli di meme.

I redattori hanno incolpato la società per la decisione di Robinhood di ridimensionare il trading su GameStop al culmine della frenesia, e alcuni hanno sostenuto che la società stesse traendo profitto dal trading sul proprio conto.

era grifone chiamato a testimoniare Davanti alla Commissione per i servizi finanziari della Camera nel febbraio 2021 dopo la mania di GameStop. Ha difeso i suoi affari e si è detto convinto che «l’impatto incredibilmente positivo» di Citadel e Citadel Securities sarebbe brillato.

Griffin possiede circa l’85 percento di Citadel Securities, il che valuterebbe la sua partecipazione nella società a circa $ 18 miliardi. Alla fine dell’anno scorso, Griffin ha battuto un gruppo di oltre 17.000 rivenditori all’asta, acquistando una copia della Costituzione degli Stati Uniti per 43,2 milioni di dollari. Nel 2019 ha pagato 95 milioni di sterline per A casa londinese Vicino a Buckingham Palace.

READ  AT&T è ancora una grande riserva di profitti?

L’investimento in capitale di rischio è stato segnalato per la prima volta dal Wall Street Journal.

Segnalazione aggiuntiva di Philip Stafford a Londra