septiembre 18, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

China Tech: NetEase lancia “Naraka: Bladepoint” in una spinta internazionale

Lo stand di gioco NetEase alla China Joy Conference di Shanghai il 30 luglio 2021.

Arjun Kharbal | CNBC

Guangzhou/Hangzhou, Cina – Netease Preparandosi a lanciare un gioco importante, spera di aumentare gli sforzi di espansione internazionale mentre la concorrenza in carica si riscalda Tencent e il nuovo arrivato ByteDance.

In una rara intervista con i media internazionali, Hu Zhipeng, vicepresidente di NetEase e senior manager nel settore dei videogiochi del gigante tecnologico, ha illustrato i piani dell’azienda per aumentare le entrate all’estero. Ha anche parlato di NetEase che si è immerso in nuove aree tra cui console e cloud gaming.

La spinta all’estero arriva in un momento in cui i regolatori cinesi stanno esaminando i giganti tecnologici del paese e con timori di ulteriori repressioni sul settore dei giochi.

Giovedì, NetEase rilascerà “Naraka: Bladepoint” a livello globale, un gioco in stile battle royale da 60 giocatori in cui i giocatori competono per essere l’ultimo giocatore in piedi. Un altro gioco popolare in questo genere è Fortnite, per esempio.

Strategia NetEase

Siamo alla ricerca di partner all’estero in termini di ricerca e sviluppo di giochi e lancio di (giochi) attraverso investimenti diretti o collaborazione.

Ho Chiping

Vicepresidente di NetEase

La seconda parte della strategia prevede l’uscita di giochi del genere popolare al di fuori della Cina. È qui che entra in gioco “Naraka: Bladepoint”.

Combina la cultura cinese con il gameplay battle royale che i giocatori di tutto il mondo conoscono, secondo Hu.

“Stiamo anche cercando di combinare la cultura tradizionale cinese con i tipi di giochi con cui i giocatori occidentali hanno familiarità, per creare nuovi giochi”, ha detto Hu alla CNBC, secondo una traduzione dei commenti in mandarino.

Ha detto che i giocatori occidentali “non avranno difficoltà a giocare, mentre possono essere interessati alle culture orientali. Questo può creare un’esperienza completamente nuova per i giocatori occidentali”.

Screenshot del gioco Battle Royale di NetEase, Naraka: Bladepoint, che uscirà in tutto il mondo il 12 agosto. “Naraka: Bladepoint” fa parte degli sforzi di NetEase per espandersi a livello internazionale.

Giochi di Netease

NetEase non è stato ancora così aggressivo nella sua espansione internazionale come Tencent. Quest’ultimo si è concentrato sulla strategia di acquisire importanti società di gioco come Riot Games, il produttore della “League of Legends”, oltre all’acquisizione di partecipazioni in diversi altri studi.

Nel frattempo, NetEase si è concentrato su partecipazioni di minoranza in società di tutto il mondo come Niantic che produce “Pokemon Go”.

Hu Jintao ha affermato che la società continua a cercare investimenti e partnership internazionali.

“Stiamo cercando partner esterni in termini di ricerca e sviluppo di giochi e rilascio (di giochi) attraverso investimenti diretti o cooperazione”, ha affermato Hu.

Paga per console e cloud gaming

Gli sviluppatori di giochi cinesi come NetEase e Tencent sono stati generalmente forti nei giochi per PC e mobili. Questo perché le console per videogiochi come Sony Stazione di gioco Microsoft X-Box Vietato in Cina per 14 anni fino al 2014. Di conseguenza, gli sviluppatori cinesi hanno riversato i loro sforzi in altri segmenti di mercato.

Questo sta iniziando a cambiare.

NetEase ha confermato che sta lavorando su una versione console di “Naraka: Bladepoint” ma non ha indicato una tempistica per il suo rilascio.

L’appello è chiaro. Secondo la società di analisi di mercato Nikko Partners, nel 2020 le console, inclusi hardware e software, costituivano poco più del 4% del mercato totale dei giochi in Cina. Ma nel 2021, secondo Newzoo, un’altra società di ricerca sui giochi, si prevede che le console rappresenteranno il 28% del mercato globale dei giochi da $ 175,8 miliardi.

Questo è il motivo per cui creare giochi per console è un modo per gli sviluppatori cinesi di attrarre giocatori internazionali.

Nel 2019, NetEase ha aperto uno studio di gioco a Montreal, in Canada, per aiutare con l’espansione internazionale. L’anno scorso, l’azienda ha aperto un altro studio in Giappone dedicato alla produzione di giochi per console.

“Il nostro studio Sakura in Giappone e (lo studio) a Montreal sono dedicati allo sviluppo di giochi su console, con un terzo della quota di mercato estero che occupa i giochi per console”, ha detto Hu, aggiungendo che il mercato è “molto attraente”.

NetEase monitora anche il cloud gaming, che consente ai giocatori di giocare a titoli senza la necessità di hardware dedicato come una console. I giocatori possono trasmettere in modo efficace i giochi su un dispositivo proprio come farebbero in un film su Netflix.

(Regolamenti) è un problema con cui tutti dobbiamo fare i conti, ma non sono preoccupato che avrà effettivamente un impatto su di noi. Invece, ci spinge a creare prodotti migliori.

Ho Chiping

vDi sicuro Ice President, NetEase

I giganti della tecnologia negli Stati Uniti Googlee Facebooke Amazon e Microsoft Hanno tutti lanciato servizi di cloud gaming.

NetEase ha iniziato a testare i suoi servizi di cloud gaming nel 2019 e “Naraka: Bladepoint” è in servizio. Ma Hu ha anche affermato che la società è aperta a lavorare con altre piattaforme di cloud gaming in Cina e a portare il gioco su piattaforme gestite da altre società a livello internazionale.

“Naraka Bladepoint è in realtà un’opportunità per altre piattaforme di cloud gaming… Ci sono molte comode funzionalità di cloud gaming in questo gioco. Benvenuto alle piattaforme di cloud gaming per lavorare con noi”, ha affermato Hu.

Aumento della concorrenza e sfide normative

L’industria dei giochi in Cina si è sviluppata rapidamente negli ultimi anni con il mutevole panorama normativo e la concorrenza emergente.

Tencent e NetEase dominano il settore, ma recentemente, Anche il proprietario di TikTok ByteDance è entrato nell’incursione.

“Siamo fiduciosi di essere adeguatamente preparati per affrontare le sfide basate sulle nostre capacità di sviluppo”, ha detto Hu Jintao in risposta a una domanda sulla crescente concorrenza.

Nel frattempo, le società di gioco continuano ad affrontare un panorama normativo impegnativo.

Nel 2018, i regolatori cinesi Congela l’approvazione di nuove versioni di videogiochi A causa delle preoccupazioni per i problemi agli occhi tra i bambini. Le autorità di regolamentazione rimangono inoltre preoccupate per la dipendenza da videogiochi tra i bambini di età inferiore ai 18 anni.

Maggiori informazioni sulla Cina da CNBC Pro

La scorsa settimana, una pubblicazione del quotidiano ufficiale cinese Xinhua ha pubblicato, Ha pubblicato un articolo che descrive il gioco come “oppio”. L’articolo chiedeva maggiori restrizioni all’industria dei giochi per prevenire la dipendenza e altri effetti negativi sui bambini.

Ma l’articolo è stato successivamente rimosso e ripubblicato con un nuovo titolo e sono stati rimossi i riferimenti a “oppio”, indicando che potrebbe non riflettere il punto di vista ufficiale di Pechino.

La CNBC ha intervistato Hu di NetEase prima di pubblicare l’articolo che criticava i giochi. Ma alla domanda sulla regolamentazione, Hu ha affermato che tali regole sull’industria dei giochi sono “essenziali”.

“Grandi aziende come NetEase e Tencent sono già molto favorevoli a questi processi normativi. Le normative, a loro volta, ci spingono a migliorare la qualità dei nostri prodotti”, ha affermato Hu.

“(Regolamenti) è un problema che tutti dobbiamo affrontare, ma non sono preoccupato che avrà davvero un impatto su di noi. Invece, ci spinge a creare prodotti migliori”.

Segnalazione aggiuntiva di Iris Wang della CNBC.

READ  Nikon lancia la fotocamera Z fc di ispirazione retrò da 20,9 MP