enero 18, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Chi può viaggiare in Israele e come, dato che il Paese riapre ai visitatori domenica

Israele riaprirà i suoi confini per la vaccinazione e alcuni turisti stranieri recuperati a partire da domenica 9 gennaio, poiché i tassi di coronavirus nel paese salgono a livelli record, rendendo trascurabile l’impatto del divieto di viaggio.

Le nuove regole entrano in vigore a mezzanotte di sabato e domenica.

Venerdì, Israele ha chiuso la sua lista di paesi «rossi» con alti tassi di COVID-19, effettuando virtualmente viaggi da e verso tutti i paesi.

Avendo mantenuto i suoi confini chiusi per la maggior parte della pandemia, Israele ha iniziato a consentire ai turisti vaccinati all’inizio dello scorso novembre, ma entro la fine di quel mese ha nuovamente vietato l’ingresso ai cittadini stranieri nel tentativo di fermare la variante Omicron, un divieto che scade il 9 gennaio.

Nonostante il cambiamento nella politica, i funzionari sanitari raccomandano ancora di evitare qualsiasi viaggio non essenziale poiché il virus continua a diffondersi.

Ecco la guida di viaggio in Israele per stranieri del 9 gennaio:

  • I viaggiatori devono essere stati vaccinati (con almeno due dosi nella maggior parte dei casi) o guariti dal virus negli ultimi 180 giorni. La vaccinazione deve essere effettuata almeno 14 giorni prima della partenza.
  • I vaccini riconosciuti sono Pfizer, Moderna, AstraZeneca, Sinowa, Sinopharm, Johnson & Johnson (one shot), Covishield e Sputnik V (il test sierologico deve essere ottenuto in Israele). I viaggiatori devono presentare un certificato di vaccinazione.
  • Israele attualmente riconosce solo i certificati di ritorno dall’Unione Europea, sulla base di un test NAAT positivo. Gli individui guariti e non vaccinati provenienti da altri paesi non possono entrare in questo momento.
  • I passeggeri devono presentare un risultato negativo del test PCR entro 72 ore dal volo. Devono anche provvedere Modulo di iscrizione online.
  • Un secondo test PCR sarà condotto all’aeroporto Ben Gurion all’arrivo. I viaggiatori devono procedere alla quarantena fino a quando non ricevono un risultato negativo o non sono trascorse 24 ore, a seconda dell’evento che si verifica per primo.
READ  Ministro di Singapore sui vantaggi aziendali per le aziende e gli investitori

Per casi di frontiera e domande, si consiglia ai viaggiatori di chiamare la hotline del Dipartimento della Salute al numero +972-8-624-1010 (menu in inglese disponibile).

sei serio lo apprezziamo!

Ecco perché veniamo al lavoro ogni giorno, per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Finora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non abbiamo messo in atto un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori che The Times of Israel è diventato importante a sostenere il nostro lavoro unendosi a La comunità di Times of Israel.

Per un minimo di $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel Annunci gratuiti, nonché l’accesso a contenuti esclusivi disponibili solo per i membri della comunità di Times of Israel.

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non visualizzare più questo messaggio