octubre 22, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Chi l’avrebbe mai detto? Kicker salva i Vikings dopo un crollo nel quarto quarto

Il calcio di Greg Joseph ha attraversato gli edifici occidentali dello U.S. Bank Stadium, fornendo ai Vichinghi una via di fuga contro i leoni imbattuti e influenzando una celebrazione estesa che sembrava essere alimentata da sollievo e liberazione.

I giocatori hanno attaccato Joseph a centrocampo, sollevandolo in aria mentre indicava il cielo. Kirk Cousins ​​ha afferrato la felpa del suo allenatore Mike Zimmer. Il suo quarterback lo spaventò “Ti piace?!” Fonti hanno detto, prima che Zimmer gli desse le budella con le sue stesse mani, durante una celebrazione che è stata… Abbastanza carico di emozioni da ispirare congetture sui social media I due stavano per litigare. Quindi, i giocatori hanno chiamato “All I Do is Win” di DJ Khaled dallo spogliatoio abbastanza forte da essere facilmente ascoltato dai giornalisti riuniti fuori.

La vittoria per 19-17 almeno ha aiutato a bilanciare il libro mastro, dopo tre sconfitte per un punto nelle prime quattro settimane della stagione. Il field goal di Joseph, dopo tre Cousins ​​negli ultimi 37 secondi di gioco, ha mantenuto una striscia di otto vittorie consecutive sui Lions nonostante il fatto che i Vikings abbiano fatto saltare un vantaggio di 10 punti negli ultimi cinque minuti di gioco.

Ma i Vikings giocherebbero quattro dei prossimi sei fuori casa, affrontando squadre con record combinati di 20-9 e facendo due viaggi su ciascuna costa nel processo. Stanno percorrendo la strada con problemi che la vittoria di domenica non può nascondere.

I Vikings sono ormai quattro partite senza touchdown offensivo nel secondo tempo, dopo una partita in cui solo due giocatori hanno segnato a canestro dopo il primo tempo e una terminata con l’intercettazione di Cousins. Un approccio conservativo, superato solo dall’allenatore dei Lions Dan Campbell, la sua avversione al rischio ha fatto correre i Vikings quattro volte al secondo poiché avevano bisogno di almeno 10 yard e ha impedito loro di aggiungere almeno un canestro prima dell’intervallo.

READ  La notte dell'eroe tragico: Yan Somer e Jeremy Dooku conquistano i cuori quando escono

Poi, dopo il gol da 49 yard di Joseph a 4:28 minuti dalla fine e i Lions hanno segnato un rapido field goal, Galen Reeves Maybin ha tolto la palla ad Alexander Mattison al 20′, due minuti prima della fine. Ciò ha creato un touchdown dei Lions e una conversione di due punti che ha dato a Detroit un vantaggio di 17-16 a 37 secondi dalla fine. I Lions si sono ritirati dall’inizio del secondo quarto e non hanno raggiunto la zona rossa fino a quando Mattison è inciampato.

BOXSCORE: Vikings 19, Lions 17

“A volte quando vinci partite come questa è una buona cosa perché a un certo punto succede se puoi continuare ad andare avanti”, ha detto Zimmer. “Sono orgoglioso dei nostri ragazzi per il modo in cui hanno combattuto, ma non sono particolarmente orgoglioso del modo in cui abbiamo giocato”.

I Vikings hanno concesso solo 288 yard e hanno fermato il vantaggio di Detroit con palle perse nei Vikings: un tape sack che Iverson Griffin ha condiviso con Daniel Hunter, ed Eric Kendrix che intercetta quando Jared Goff ha tentato di forzare quattro difensori.

La partita è rimasta vicina, tuttavia, con l’attacco dei Vikings periodicamente fischiato, per cose che vanno dal chiamare il gioco conservativo ai calci di rigore sulla linea offensiva e ai tiri attenti dei cugini.

Dopo aver recuperato la palla 42 secondi prima dell’intervallo, i Vikings hanno scelto di far correre la palla due volte e terminare l’inning piuttosto che spingere la palla verso il basso, nonostante Justin Jefferson avesse già guadagnato 104 yard in cinque ricezioni. I fan si sono fatti beffe della decisione quando i Vikings sono entrati negli spogliatoi e hanno nuovamente espresso il loro disappunto quando Rashod Hill – che stava scambiando una corda con il debuttante Christian Darisseau per l’interferenza della mano sinistra – ha lanciato per un sack di Trey Flowers nell’azione iniziale della partita. l’altra metà. I Vichinghi hanno investito Alexander Matteson in seconda e quindicesima (una delle quattro volte che hanno scelto di correre in seconda, decima o più); Hanno inseguito due ascolti dopo.

READ  Euro 2020: l'Italia ha portato la felicità alla nazione per disperazione

Zimmer ha detto che l’unica serie che pensava che i Vikings fossero molto conservativi è stata nel quarto trimestre con 3:39 dalla sinistra, quando hanno corso Mathison due volte, guadagnando solo 3 yard e portando al gol mancato da Joseph, dopo che Gauff è stato esonerato nel terzo e quarto fuori uso. Prendi la palla nel territorio di Detroit.

Quando gli è stato chiesto del suo pensiero sulla serie prima della pausa, Zimmer ha detto: “Non dovrei spiegarti tutto questo. Ma il piano era che abbiamo rovinato due spettacoli alla fine della prima metà di quest’anno, beh, perché siamo finiti fuori limite. Abbiamo fatto alcune cose. Quindi il piano è di far correre la palla al primo gioco, vedere quante yard facciamo e poi andare da lì. Se otteniamo il primo touchdown, giochiamo la palla e ci trasferiamo. Ma non abbiamo ottenuto i cantieri, quindi è stato così”.

Quando ai cugini è stato chiesto della sequenza alla fine del primo tempo, ha detto: “Gli allenatori decideranno cosa faranno e noi andremo avanti. Ci fidiamo di loro e questo è il loro chiamata.”

Jefferson ha avuto cinque passaggi per 104 yard nel primo tempo. Ha segnato solo due gol nel secondo tempo. Anche se la chiamata in attesa ha fatto guadagnare ad Adam Thielen 21 yard sullo schermo, non ha fatto un passaggio fino al drive finale dei Vikings.

“Hanno interpretato molto Justin in modo così profondo e così profondo”, ha detto Cousins. “Quindi è fondamentalmente una doppia copertura. Diverse volte in cui Alex Mattison ha preso la palla, CJ Hamm ha preso la palla, Justin determinazione, ma l’hanno portato via”.

READ  L'Inghilterra soffre ai rigori contro l'Italia, ma un futuro brillante attende la squadra di Gareth Southgate | notizie di calcio

Campbell, che ha lavorato con Zimmer presso Bill Parcells a Dallas e ha intervistato per il lavoro di coordinatore offensivo dei Vikings nel 2018, è stato più conservatore nel suo processo decisionale per la maggior parte della giornata rispetto ai Vikings nel loro lavoro.

I Vikings hanno riconquistato la palla alla fine del primo tempo dopo che Campbell ha optato per un field goal del Minnesota 34 piuttosto che per lui in quarta e seconda. Quindi, dopo aver condotto i Lions ai Vikings 42 mentre erano in svantaggio di sette nel quarto periodo, Campbell ha inviato la squadra di punt al quarto e al quarto e ha perso la partita prima che Jack Fox sparasse la palla nella zona di meta per un rimbalzo.

La sua decisione più aggressiva della giornata—andare per due e passare in vantaggio dopo il touchdown da 7 yard di D’Andre Swift—ha portato Goff a trovare KhaDarel Hodge in fondo alla zona del traguardo. L’allenatore era in posizione per la sua prima vittoria nella NFL e ha messo i Vikings in posizione per una perdita sbalorditiva.

I tiri di Three Cousins, e un gran calcio di Joseph, sono state le uniche cose che hanno impedito alla partita di finire in quel modo.

“Non siamo contenti della nostra prestazione”, ha detto Tellin. “Ma alla fine della giornata, dobbiamo goderci la vittoria. Dobbiamo ancora usarla come forza trainante. È molto più facile correggere gli errori quando vinciamo. Questo è ciò che è. Abbiamo un sacco di errori da correggere, ma vincere fa comunque sentire bene”.