agosto 3, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Campi estivi colpiti dall’epidemia di coronavirus: le scuole sono le prossime?

Gli Stati Uniti hanno visto una serie di epidemie di COVID-19 legate ai campi estivi nelle ultime settimane in luoghi come Texas, Illinois, Florida, Missouri e Kansas, in quella che alcuni temono potrebbe essere un’anteprima del prossimo anno scolastico.

In alcuni casi l’epidemia si è diffusa dal campo alla comunità più ampia.

Gli incontri sono arrivati ​​quando il numero di nuovi casi confermati di coronavirus negli Stati Uniti si è invertito, aumentando di oltre il 60% nelle ultime due settimane da una media di circa 12.000 al giorno a circa 19.500, secondo i dati della Johns Hopkins University.

L’aumento in molti luoghi è stato attribuito a troppe persone non vaccinate e alla variante delta altamente contagiosa.

Gwen Ford, un’insegnante di scienze di 43 anni di Adrian, Missouri, era cautamente ottimista quando ha guardato il basso numero di casi della primavera e sua figlia di 12 anni si è iscritta a un campo di servizio cristiano del Western Central.

Ma il giorno dopo che la ragazza è tornata a casa dopo una settimana passata a giocare in piscina, adorare con gli amici e seduta in un dormitorio, Ford ha ricevuto un’e-mail sull’epidemia e poi ha appreso che il compagno di campo di sua figlia era stato infettato.

“È stato snervante. Sembra che finalmente abbiamo avuto sollievo e così è stato”, ha detto Ford, aggiungendo che i risultati del test di sua figlia alla fine sono risultati negativi.

Ford ha detto che ha sicuramente intenzione di vaccinare sua figlia, ma non l’ha fatto perché non c’è stato molto tempo tra l’inizio del campo e l’approvazione da parte del governo del vaccino Pfizer per i bambini dai 12 ai 15 anni a maggio.

Una nota pubblicata sulla pagina Facebook del campo mostrava che tra i feriti c’erano un’infermiera del campo, molti altri membri del personale e volontari. Il personale del campo non ha risposto a una richiesta di commento.

JoAnn Martin, direttore dell’agenzia di sanità pubblica per la circostante contea di Bettis, ha lamentato la difficoltà di convincere le persone a prendere sul serio il virus e a farsi vaccinare.

READ  Nuovi fossili rivelano uno dei più grandi mammiferi terrestri mai trovati: il rinoceronte gigante

“È stata una sfida sin dal primo caso”, ha detto. “Ci sono persone che dicono ancora che non è reale. Ci sono persone che dicono che fa freddo. Ci sono persone che dicono qual è il grosso problema. Ci sono persone che dicono che è tutta una cospirazione del governo”.

Il dottor William Schaffner, specialista in malattie infettive presso la Vanderbilt University, ha affermato di non essere sorpreso dall’epidemia poiché i campi sono stati riaperti quest’anno dopo la chiusura della scorsa estate. Ha detto che aveva i suoi sospetti che alcuni campeggiatori avessero “pensato a tutte le ramificazioni del campeggio durante il COVID”.

Idealmente, ha affermato, i campi richiederebbero vaccinazioni per gli adulti e per i campeggiatori più anziani e adotterebbero altre misure come servire i pasti a turni, mettere meno bambini nelle cabine e richiedere a chiunque non sia vaccinato di indossare maschere in casa.

Nella zona di Houston, i funzionari sanitari hanno riferito che più di 130 giovani e adulti hanno contratto il virus in casi legati al campo della chiesa. Il pastore della Clear Creek Community Church di League City ha affermato che l’epidemia si è verificata in due ondate, prima nel campo e poi quando le persone sono tornate a casa alla fine di giugno.

“In alcuni casi, intere famiglie si ammalano”, ha detto il reverendo Bruce Wesley sulla pagina Facebook della chiesa.

In Illinois, i funzionari sanitari hanno affermato che 85 adolescenti e adulti in un campo giovanile cristiano a metà giugno sono risultati positivi, incluso un giovane non vaccinato che è stato ricoverato in ospedale, e alcune persone del campo hanno partecipato a una conferenza nelle vicinanze, che ha portato a ulteriori 11 casi.

Il Dipartimento della sanità pubblica dell’Illinois ha affermato che tutti i campeggiatori erano idonei per il vaccino, ma solo “una manciata” di campeggiatori e membri dello staff ha ricevuto il vaccino. Secondo l’amministrazione, il campo non ha controllato lo stato di vaccinazione delle persone e non ha ordinato mascherine all’interno della casa.

READ  SpaceX sta per lanciare otto razzi Falcon 9 in sei settimane

Il dipartimento della salute della contea di Leon, in Florida, che include Tallahassee, ha twittato questo mese che l’aumento dei casi è in parte correlato all’epidemia del campo estivo.

E in Kansas, circa 50 persone sono state infettate in un focolaio legato a un campo estivo della chiesa tenutosi il mese scorso non lontano da Wichita.

In altri posti la situazione è migliore. I circa 225 campi notturni e migliaia di campi diurni gestiti da YMCA locali sono per lo più aperti quest’estate, anche se la capacità è leggermente ridotta, ha affermato Paul McIntyre, direttore operativo di YMCA USA.

McIntyre ha affermato di essere a conoscenza di alcuni casi di Camp Y in cui le persone sono risultate positive al virus, ma nessun focolaio importante. Ha detto che molti campi stanno prendendo precauzioni come servire i pasti a turni o all’aperto e cercando di mantenere i giovani in gruppi separati. La maggior parte ha bisogno di maschere in casa, ma ha ammesso che possono essere una sfida.

“Onestamente, ci sono alcuni genitori che non vogliono mandare i propri figli a meno che non si assicurino di usare una maschera in casa”, ha detto. “C’erano altri che hanno preso la visione completamente opposta.”

Prima dell’anno scolastico, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno aggiornato le loro linee guida la scorsa settimana per dire che insegnanti e studenti vaccinati non hanno bisogno di indossare maschere in casa e che una distanza di 3 piedi dagli uffici non è necessaria per le vaccinazioni complete.

La dottoressa Michelle Prickett, pneumologa e specialista in terapia intensiva presso il Northwestern Memorial Hospital di Chicago, ha affermato che l’epidemia del campo estivo “può certamente essere un precursore” di ciò che accade quando i giovani tornano alle lezioni in autunno. Ha detto che il risultato dipenderà dai tassi di vaccinazione e dalle varianti virali prevalenti.

READ  Questa illusione ottica ti inganna facendoti vedere colori diversi. Come funziona?

“Dobbiamo solo essere vigili”, ha detto Prickett.

Schaffner ha affermato di ritenere che le scuole non sperimenteranno epidemie simili perché tendono ad essere più organizzate e disciplinate rispetto ai campi e perché la maggior parte è stata abituata ad apportare modifiche nell’ultimo anno e mezzo, ma ha affermato che il modo migliore per ridurre il rischio è vaccinare la maggior parte delle persone.

“Ci sono molte parti del paese che non hanno raggiunto questo obiettivo”, ha detto.

Potrebbero trascorrere diversi mesi prima che le autorità di regolamentazione prendano una decisione sull’opportunità o meno di consentire le iniezioni ai bambini di età inferiore ai 12 anni. Gli studi su questi giovani sono ancora in corso.

Nel frattempo, in Tennessee, il funzionario statale per la vaccinazione è stato licenziato lunedì dopo aver affrontato il controllo dei legislatori repubblicani dello stato sugli sforzi di sensibilizzazione del suo dipartimento per vaccinare gli adolescenti contro il COVID-19. La dottoressa Michelle Fiscus ha detto al quotidiano The Tennessean del suo licenziamento. Un funzionario del Ministero della Salute ha detto che l’agenzia non ha voluto commentare.

Il Dipartimento della Salute ha recentemente incaricato i dipendenti a livello di contea di interrompere gli eventi di vaccinazione rivolti agli adolescenti e di interrompere qualsiasi contatto online con loro, secondo quanto riportato in precedenza dal Tennessean, citando le e-mail ottenute.

Ford, un’insegnante la cui figlia è riuscita per poco a contrarre il COVID-19 in un campo estivo nel Missouri, è preoccupata.

Ha detto: “Con il leggero aumento dei casi, temo che non saremo in grado di tornare alla normalità, che dovremo chiedere alle persone di nascondere cose e cose, e ho la sensazione che ci sarà essere un grande argomento.”