enero 28, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Bucks Points contro Celtics, Fast Food: Giannis Antetokonmo & Co. inondano Boston mentre ritorna il giorno di Natale

Dopo essere scesi di 19 punti nel primo inning, i Milwaukee Bucks sono stati in grado di reagire e scavalcare i Boston Celtics per una splendida vittoria per 117-113 il giorno di Natale. I Celtics sembravano avere il controllo di questo gioco, fino agli ultimi cinque minuti, ma il Giocatore dell’anno delle finali Giannis Antetokounmpo e il resto dei Bucks hanno giocato una difesa grintosa e hanno iniziato a sparare colpi pesanti dall’altra parte per colpire duro. vince.

Giannis ha segnato 36 punti, 12 rimbalzi e 5 assist nella vittoria, mentre Chris Middleton e Giro Holiday hanno aggiunto 17 punti ciascuno. Jason Tatum e Jaylen Brown hanno aperto la strada ai Celtics con 25 punti ciascuno, mentre Marcus Smart ha aggiunto 19 punti da solo. La vittoria ha migliorato i dollari USA a 22-13, mentre i Celtics sono scesi a 16-17 in stagione.

Ecco tre punti chiave della vittoria di Milwaukee sui Celtics il giorno di Natale.

1. Giannis domina a sua volta

I Bucks non sono stati in testa nelle ultime cinque partite a causa del rispetto dei protocolli COVID-19 della lega, ma dopo essere stato espulso alla vigilia di Natale, Giannis ha impressionato con il suo ritorno in squadra. Non solo ha guidato tutti i marcatori con 36 punti, ma ha dominato completamente il secondo tempo e ha contribuito a portare i Bucks alla vittoria sui Celtics. Non è stato facile, soprattutto perché la difesa di Boston ha cercato di fare tutto il possibile per cercare di contenere l’Antetokounmpo. Ha funzionato nel primo tempo, con Greek Freak che ha avuto solo sette punti in due quarti e solo 3 su 8 fuori dal campo.

I Celtics hanno fatto un ottimo lavoro inviandogli due difensori mentre scendeva a canestro, rendendogli difficile ottenere tiri quando hanno cercato di togliergli la palla dalle mani prima che avesse il tempo di andare agli Europei. un passo. Ma poi è successo il secondo tempo e Antetokounmpo si è inserito nella partita e ha iniziato a prendere il sopravvento.

Nel solo terzo quarto, ha ottenuto ben 17 punti, contribuendo a colmare il divario di 19 punti creato dai Celtics con soli quattro punti di vantaggio nel quarto periodo. Forse l’ultimo secchio del quarto è stato il più impressionante, quando Giannis ha acceso Juancho Hernangomez e lo ha messo in testacoda per una facile schiacciata sull’attaccante dei Celtics. È andata un po’ così:

Antetokounmpo ha continuato a dominare nel quarto periodo, collezionando 12 punti. È scivolato più facilmente nella seconda metà che nei primi due quarti, e nel frattempo ha ricevuto più chiamate per fallo. Ha finito di andare in 10 su 15 dalla serie di tiri liberi, che non è affatto eccezionale, ma è stato sufficiente per aiutare a saltare il vantaggio di Boston nel corso della partita. Se c’era qualche preoccupazione che potesse essere un po’ arrugginito entrando in questo gioco dopo aver perso cinque volte di fila, quei timori si sono dissipati nella seconda metà di questo gioco.

2. Il ritorno di Donte, la produzione Portis e altri momenti salienti dei Bucks

A parte la folle linea di fondo di Giannis, Bucks ha ricevuto alcuni regali di Natale entusiasmanti da questo gioco. Il primo è stato il ritorno di Donte DeVincenzo, fuori dal primo turno di playoff dello scorso anno per un infortunio al piede. Sebbene abbia messo a segno solo tre punti in 1 su 4 dal campo, DiVincenzo ha comunque terminato la serata più 13 in 15 minuti di eccitazione. Stava facendo tutte le piccole cose, come essere nel punto giusto della difesa per bloccare i passaggi che hanno portato a una svolta, fare i passaggi giusti e anche afferrare i rimbalzi. È stata solo una partita e dovrà sicuramente trovare il suo equilibrio dopo essere stato lontano dal gioco per così tanto tempo, ma averlo nella rotazione farà miracoli per Milwaukee, che è classificato 28° in campionato in panchina.

A proposito di produzione in panchina, facciamo un applauso a Bobby Portez, che ha chiuso la serata due volte dalla panchina (16 punti, 10 rimbalzi). È alla pari con quello che Portis ha fatto per tutta la stagione con i Bucks, dato che il lungo ha una media di 15,6 punti e nove rimbalzi (anche il suo record in carriera) dopo aver firmato nuovamente con Milwaukee durante l’estate. L’ancora è stata nell’Unità Due su entrambe le estremità del campo e i Celtics sono stati ancora una volta sotto i riflettori.

Altre curiosità su quella vittoria per Milwaukee: la formazione iniziale che include Giannis, Kris Middleton, DeMarcus Cousins, Grayson Allen e Giro Holiday ha giocato insieme per soli cinque minuti prima di questa partita. Con questa vittoria sui Celtics, i Bucks sono migliorati sul 14-2 quando il trio di Antikonomu, Middleton e Holiday giocano insieme.

3. I Celtics hanno combattuto bene

Dalla punta di apertura, Boston sembrava avere un piano di gioco vincente su entrambe le estremità del campo. La squadra si è inceppata con la vernice ogni volta che Giannis è stato caricato per raggiungere il palo, il che lo ha portato a contenere solo sette punti nel primo tempo. Quando attaccavano, la palla non si attaccava alle mani di Brown e Tatum, con giocatori come Payton Pritchard, Romeo Langford e Smart che mettevano tutti punti sul tabellone. Questo piano di gioco ha determinato un vantaggio di 19 punti nella prima metà della partita e un vantaggio di 11 punti cinque minuti prima della fine del quarto trimestre.

Ma poi Giannis ha modificato il suo stile di gioco, i Bucks sono entrati in campo e Boston è tornato ad alcuni dei loro vecchi modi di non fare il passaggio extra e di avere solo un bell’aspetto e non eccezionale, ed è tornato a sgranocchiare i Celtics negli ultimi secondi di il giorno. il gioco. Inoltre, non aiuta che i Celtics abbiano nove giocatori nei protocolli, tra cui Dennis Schroeder, Grant Williams e Josh Richardson. Inoltre, Alhorford è stato messo da parte nonostante una recente uscita dai protocolli di salute e sicurezza.

In assenza di questi ragazzi, Pritchard ha messo in campo una produzione impressionante dalla panchina (16 punti, cinque rimbalzi, cinque assist, 4 su 8 dalla profondità), ma ciò non è stato sufficiente per aiutare la formazione iniziale a battere i Bucks che recentemente ha eliminato tutti i giocatori Protocolli COVID-19. Boston ha giocato solo otto giocatori a partita, e alla fine della partita si può dire che alcuni giocatori hanno avuto un po’ di gas a causa della mancanza di profondità. Nel grande schema delle cose, è stato impressionante che i Celtics siano stati in grado di dominare il gioco finché lo hanno fatto con diverse riserve chiave, ma alla fine i detentori del titolo hanno preso il sopravvento e hanno rubato la vittoria a Natale.

READ  Risultati Michigan State vs Michigan State, fast food: Kenneth Walker III corre duro per guidare l'epico ritorno degli Spartans