octubre 22, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Brittini dice che domenica sarà speciale per gli italiani

TENNIS – Wimbledon – All England Tennis and Croquet Club, Londra, Gran Bretagna – 9 luglio 2021 Matteo Berrettini di Itay celebra la sua vittoria in semifinale contro il polacco Hubert Hurkacz (Reuters) / Toby Melville.

LONDRA (Reuters) – Il finalista di Wimbledon Matteo Berrettini ha detto che gli italiani devono assicurarsi di avere un’ottima televisione per quella che promette domenica di essere una domenica speciale per una nazione pazza per lo sport.

Il 25enne diventerà il primo italiano a giocare una finale di singolare all’All England Club quando affronterà il cinque volte campione Novak Djokovic sul campo centrale.

Poche ore dopo a Wembley, l’Italia affronta l’Inghilterra nella finale di Euro 2020, uno scontro che ha mandato in euforia la madrepatria.

“Chiederei loro di comprare una bella TV se non ce l’hanno già perché penso che sarà un giorno speciale per tutti noi”, ha detto Berrettini quando gli è stato chiesto dello Sports Quake di domenica in cui reciterà. Funzione.

“È pazzesco crederci per noi, diciamo ovviamente il tennis, perché non è successo (prima a Wimbledon). Quindi è qualcosa che nessuno si aspettava – me per primo.

“Poi per il calcio, perché voglio dire, non ci siamo qualificati per la Coppa del Mondo (nel 2018), quindi dopo il lavoro che hanno fatto, quanto hanno lavorato, quanto si sono messi, penso che si siano davvero meritati questa finale”.

Berrettini sarà un grande perdente nella sua prima finale del Grande Slam contro il serbo, che compie 30 anni.

Tuttavia, la finale di Euro 2020 sembra troppo vicina per speculare.

READ  Nardella è stato inserito nella National Sports Hall of Fame italo-americana

“Per gli italiani in generale, domenica sarà dura, no?” Ma penso che ce lo meritiamo. È un grande giorno, un grande giorno di sport. Sono davvero felice perché ora il calcio (tennis) è uno dei più grandi sport in Italia”.

Nonostante la febbre del calcio si sia diffusa a Londra, il settimo seme Berrettini afferma che si concentrerà solo sul diventare il primo italiano a sollevare la Challenge Cup.

“Ovviamente penserò prima al mio paese”, ha detto. “Penso che il programma verrà prima. Poi molto probabilmente, se avrò la possibilità, li guarderò”.

(Segnalazione di Martin Hermann; Montaggio di Pritha Sarkar)

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.