noviembre 28, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Bolzano del Brasile ha incontrato le proteste durante il viaggio in Italia

Il presidente brasiliano Jair Bolzano partecipa al vertice del G20 il 30 ottobre 2021 a Roma, in Italia. REUTERS / Guglielmo Mangiapane / File Photo

Pistoia, 2 novembre (Reuters) – Martedì il presidente brasiliano Jair Bolsanaro ha incontrato i manifestanti nella città italiana di Pistoia per rendere omaggio al monumento ai caduti dedicato ai soldati brasiliani uccisi nella seconda guerra mondiale.

Il leader di destra, che ha partecipato al vertice del Gruppo 20 a Roma lo scorso fine settimana, è stato criticato per aver gestito l’aumento della deforestazione e l’epidemia di COVID-19 in Amazzonia sotto il suo governo. I suoi avversari lo accusano anche di agire in modo dittatoriale.

Un piccolo gruppo di sostenitori ha salutato Bolzano al monumento, mentre circa 300 persone si sono radunate nel centro di Pistoia e hanno marciato contro di lui.

Il leader della destra italiana Matteo Salvini ha detto di essersi pentito delle azioni dei manifestanti.

«Onorare i morti dovrebbe uscire dal dibattito politico», ha detto Salvini.

I gruppi affiliati ai partiti di sinistra hanno in programma di tenere una cerimonia di commemorazione separata per evitare di condividere il momento con Salvini e Bolzano.

Dal 1944 al 1945, la forza navale brasiliana ha combattuto con le forze alleate in Italia, unico paese sudamericano a prendere parte alla seconda guerra mondiale. Circa 950 soldati brasiliani sono stati uccisi.

Lunedì la polizia in tenuta antisommossa ha preso d’assalto una manifestazione, rimuovendo centinaia di manifestanti con un camion.

In precedenza, Bolsanaro aveva ottenuto la cittadinanza onoraria ad Anguilla Veneta, città natale di alcuni suoi antenati.

Report di Sylvia Ognipen, di Angelo Amanda, a cura di Angus Maxwan

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Giorgio Ordolini e Vittorio Bonori si uniscono alla partnership italiana di Payne