julio 1, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Boeing subisce perdite per il terzo anno consecutivo

Boeing non è stata sostanzialmente in grado di consegnare il 787 widebody per un anno a causa di Problemi di controllo della qualità.

La società ha affermato che avrebbe dovuto pagare $ 3,5 miliardi per compensare i clienti per la consegna ritardata. Solo 14 aeromobili sono stati consegnati nel 2021 e nessuno è stato consegnato da giugno. Ha anche affermato che i ritardi aumenteranno i costi di produzione dell’aereo di circa due miliardi di dollari, con la maggior parte di questi costi in arrivo alla fine di quest’anno. Ha registrato $ 285 milioni di quei costi aumentati nel trimestre appena completato.

«Stiamo procedendo attraverso uno sforzo globale per garantire che ogni aeromobile nel nostro sistema di produzione soddisfi le nostre rigorose specifiche. Questo sforzo continua a influenzare le nostre consegne e i nostri risultati finanziari, ma siamo molto fiduciosi che sia la cosa giusta da fare», Boeing disse. Il CEO Dave Calhoun in una nota ai dipendenti mercoledì. «Anche se non vogliamo mai deludere i nostri clienti o perdere le aspettative, il lavoro che facciamo ora creerà stabilità e prevedibilità in futuro».

La commissione ha indotto la società a segnalare una perdita netta di $ 4,3 miliardi per l’anno, che in realtà è un miglioramento rispetto agli $ 11,9 miliardi persi nel 2020. La sua perdita principale, escluse le voci speciali, è stata di $ 4,1 miliardi per l’anno, riflettendo una stretta. su questa base nei primi nove mesi del 2021. Si tratta di una perdita trimestrale di base su quella base di $ 4,5 miliardi. Questo era molto peggio di quanto gli analisti si aspettassero.

I risultati trimestrali includevano alcune buone notizie per Boeing. La società ha ottenuto un flusso di cassa positivo per la prima volta dal primo trimestre del 2019, periodo in cui sono iniziati i problemi del 737 Max.

READ  Futures Dow Jones: il rally del mercato si sta rafforzando; Nvidia, acquisti di Google; Nio, Tesla Rivals On Tap

«Siamo stati incessantemente concentrati sul miglioramento della nostra posizione sul flusso di cassa libero», ha detto Calhoun agli investitori in una teleconferenza mercoledì. «Era il nostro benchmark numero uno. E essere in grado di farlo accadere, penso, sia un’ottima notizia».

La fondazione di Max e l’inizio della pandemia hanno portato l’azienda a bruciare soldi. Max Boeing alla fine è costato di più $ 21 miliardi di costi documentati E ha portato alla cancellazione di oltre 1.000 ordini per l’aereo, che ha portato a un forte calo dei suoi ricavi.

Quindi i problemi con il 787 Dreamliner erano l’ultima cosa di cui l’azienda aveva bisogno. I problemi di consegna e di qualità non sono gli unici fattori negativi per l’aeromobile.

Realizzato in fibra di carbonio innovativa e leggera anziché in alluminio nella maggior parte del suo corpo, il Dreamliner è progettato principalmente per le strade internazionali a lunga percorrenza. Ma i viaggi internazionali sono il settore dell’industria aerea che dovrebbe essere l’ultimo a riprendersi dal rallentamento in corso della pandemia. Gli ordini per l’aereo sono scesi a soli 21 nel 2021, rispetto ai 113 del 2019.

«Ci stiamo prendendo il tempo ora per assicurarci di essere in una buona posizione con un’ampia ripresa della domanda», ha affermato Calhoun nella sua nota ai dipendenti.

Boeing (Laurea di) Le azioni sono scese di quasi il 4% negli scambi di mercoledì mattina sulla scia dei risultati più ampi Gli indici azionari statunitensi sono rimbalzati in vista del prossimo incontro della Federal Reserve.

Mercoledì i dirigenti dell’azienda hanno cercato di rassicurare gli investitori sul fatto che, nello schema delle cose, i problemi con il 787 sono temporanei.

READ  Futures Dow: il rally del mercato porta a una mossa forte; Google Leads 7 azioni lampeggianti segnali di acquisto

«Anche se questo fa male a breve termine, crediamo ancora che sia la cosa giusta da fare perché a lungo termine venderemo molti 787 per decenni», ha detto il Chief Financial Officer Brian West. «Quindi dobbiamo solo lavorare a modo nostro attraverso questo.»

Diverse compagnie aeree hanno affermato di aspettarsi che Boeing inizi a consegnare i 787 questa primavera, possibilmente ad aprile. Ma i dirigenti dell’azienda si sono ripetutamente rifiutati di fissare una data obiettivo per le consegne, dicendo che spetta alla Federal Aviation Administration. Durante la messa a terra del 737 Max, la compagnia ha ripetutamente mancato le date target quando prevedeva che l’aereo fosse approvato per volare di nuovo. È chiaro che Boeing non vuole ripetere questo errore.

«Non voglio anticipare nessuno in termini di previsione del giorno che sceglieremo», ha detto Calhoun. «Spetta alla FAA e lasceremo che facciano quello che devono fare».