septiembre 28, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Bill Maher, la redazione di Andrew Sullivan ai fan dell’allattamento al seno: “Non hanno una fidanzata a cui dire di no”

host “in tempo reale” Bill Maher e “The Weekly Dish” dello scrittore Substack Andrew Sullivan Hanno dato fuoco a quella che vedevano come l’incapacità dei redattori della redazione di resistere alla folla “sveglia”.

Maher ha iniziato lo scambio, “Ero al New York Magazine, ma in un certo senso l’hai lasciato perché le redazioni ora sono un posto dove ti licenziavano dall’editore o dal proprietario”. “Ora sei licenziato per ‘svegliarti’ in redazione, giusto? Devi essere d’accordo con un’opinione corretta o non ti vogliono nemmeno nell’edificio.”

Sullivan ha risposto: “È complicato perché sono stato effettivamente licenziato. Ho ricevuto un preavviso di quattro giorni. Sono stato nominato per un Premio Pulitzer per un anno. E l’anno successivo sono stato licenziato”. “Non per quello che ho scritto, ma perché non sarei d’accordo con il loro programma di risveglio.

“Lo sapevano. … Non so perché sia ​​così orribile avere qualcuno in una rivista o in un intero mix di cose, avere qualcuno – un disertore in una rivista. È divertente, non è vero? Io Voglio dire, questo è tutto È tutto un punto! Sono cresciuto con la voglia di discutere, e con la voglia di discutere… Qual è il problema? Poi ci riuniamo, ci facciamo un bel drink, e siamo assolutamente d’accordo! “

“E non è che tu sia troppo conservatore!” Maher rise.

Maher accende il ritiro di Biden dall’Afghanistan: “Gli adulti sono tornati in azione” e qualche “perché?”

Sullivan, ex editorialista di una rivista di New York e autore di Out on a Limb, ha spiegato che gli editori delle redazioni stanno “rispondendo ai social media” e come Twitter “crea questi mob online” per fare pressione sugli editori affinché licenzino gli scrittori “anche se gli editori stanno bene con il scrittore.”

READ  Mariska Hargitay è ricoverata in ospedale dopo aver subito diverse lesioni alle gambe

“Il vero problema con questo non è il risveglio e i media online – è orribile e dovrebbe essere ignorato ma non lo è – è il punto di vista delle persone che gestiscono queste istituzioni”, ha detto Sullivan a Maher. “Istituzioni, università, riviste e giornali liberali, non hanno le persone per dire di no!” Crediamo nel pluralismo delle opinioni e difenderemo gli scrittori impopolari. “La libertà di parola non significa nulla!”

“Istituzioni liberali… non ci sono persone a cui dire di no!” Crediamo nel pluralismo delle opinioni e difenderemo gli scrittori impopolari. “La libertà di parola non significa nulla!”

– Andrew Sullivan

Lo scrittore ha quindi preso di mira le università per esortare gli studenti a identificarsi “non come individui ma come membri di razza e genere” e come varie organizzazioni di notizie hanno assunto giovani “direttamente da questi college” nel tentativo di risparmiare denaro sacrificando i principi. Come “giusto processo”, “sapere se qualcosa è vero o no prima di condannare qualcuno” e “prendere in considerazione l’intera opera di una persona piuttosto che una cosa che sarà condannata per sempre”.

“Ed è per questo che sto scrivendo questo libro. Volevo dire, ‘Guarda, mi stai facendo diventare un pazzo di destra.’ Guarda il mio lavoro! guardarlo! È molto più complicato di così e potresti scoprire di essere d’accordo con molto di esso”, ha esclamato Sullivan.

L’autore Andrew Sullivan afferma di essere sopraffatto da “WOKE-CHECKED”

“Hanno acconsentito a questo”, ha risposto Maher. “So che hai scritto molto su come sembra che stiamo rinunciando all’idea di una società daltonica, che una volta era un obiettivo. È come se non fossimo cambiati, tu sei cambiato. penso che dovrebbe essere un obiettivo.”

READ  Scarlett Johansson afferma che "Black Widow" potrebbe essere l'ultima svolta come Natasha Romanoff: "Non ho intenzione di tornare"

“È l’obiettivo, e dovrebbe essere l’obiettivo”, ha concordato Sullivan. “La nostra umanità conta più della parte di umanità a cui apparteniamo. In America, di tutti i luoghi, la società più multietnica e multiculturale della terra non sopravviverà se siamo in un costante stato di guerra tra gruppi o tra i sessi .”

“L’America… non sopravviverà se saremo in un costante stato di guerra tra gruppi o tra i sessi”.

– Andrew Sullivan

Il conduttore di “Real Time” Bill Maher, a sinistra, e l’ospite Andrew Sullivan hanno concordato venerdì sull’impatto dei mob del “Risveglio” sulla redazione della nazione. (HBO/Getty Images)

Sullivan ha continuato dicendo che mentre “dobbiamo ammettere pienamente che questo paese ha una storia razzista che deve essere affrontata a testa alta”, la soluzione non sta nel definire l’oppressione razziale come “l’unico significato dell’America”, né nell’identificare “1619 ” come vero anno di fondazione della nazione piuttosto dal 1776.

“Stiamo parlando anche di molte altre cose”, ha detto Sullivan. “Stiamo parlando di libertà religiosa, di libertà di parola, di emancipazione delle minoranze”.

Maher rispose: “Le cose sono cambiate radicalmente dal 1619. E nel 1919”.

“Vai ovunque nel mondo… Credi che i cinesi siano meno razzisti di noi? Credi che i russi lo siano? È un miracolo quello che stiamo facendo in questo Paese!” gridò Sullivan.

“Credi che i cinesi siano meno razzisti di noi? Credi che i russi lo siano? È un miracolo quello che stiamo facendo in questo Paese!”

– Andrew Sullivan

CLICCA QUI PER L’APP FOX NEWS

Sullivan è uscito dal New York Magazine nel 2020 dopo che una “massa critica di personale e dirigenti” presso la rivista e la sua società madre Vox Media “non volevano più essere associata a me”.

READ  The Weeknd acquista 70 milioni di dollari di proprietà immobiliari di Bel Air

“Sembrano credere, e questa è la convinzione sempre più diffusa nei media mainstream, che qualsiasi scrittore che non sia attivamente impegnato nella teoria critica in questioni di razza, genere, orientamento sessuale e identità di genere danneggi fisicamente i colleghi solo stando in lo stesso spazio virtuale”, Sullivan. scritto l’anno scorso. “Attacca, e persino ridicolizza, le idee e i metodi della teoria critica, come ha fatto costantemente in questo spazio, sono quindi fuori sincronia con i valori di Vox Media. Questo, a mio avviso, è il motivo per cui non è in sintonia con i valori di Vox Media. . Da qui.”