enero 26, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Biden disprezza Trump e Bush nella Giornata mondiale contro l’AIDS nonostante gli sforzi dei leader del partito repubblicano

WASHINGTON – Il presidente Biden mercoledì ha rovesciato il suo predecessore, Donald Trump, in un discorso in occasione della Giornata mondiale contro l’AIDS e ha affermato che la presidente della Camera Nancy Pelosi ha «un piano di parità» con il presidente George W. Bush. HIV/AIDS.

Biden ha attaccato Trump nonostante l’ex presidente Fissare l’obiettivo del 2030 per porre fine alla trasmissione dell’HIV Sembra anche minimizzare il ruolo della leadership di Bush nella creazione del programma PEPFAR che ha salvato milioni di vite e ridotto l’infezione da HIV somministrando farmaci ai paesi poveri, per lo più africani.

«Nancy, non è uno scherzo, sono stato io a iniziare quella lotta in un modo che ho preso così appassionatamente», ha detto Biden a Pelosi alla Casa Bianca. «Prendere in considerazione questo problema all’epoca era visto come una condanna a morte politica. Ma l’hai fatto. Hai cambiato radicalmente il modo in cui lo guardavamo. Hai persino fatto guidare anche George Bush».

Il presidente Joe Biden ascolta durante un evento per celebrare la Giornata mondiale contro l’AIDS nella Sala Est della Casa Bianca il 1 dicembre 2021.
Stephanie Reynolds/CNN/Splash N

Durante l’esercitazione per Trump, ma non per nome, Biden ha lanciato uno sguardo di disgusto mentre lanciava gli applausi: «Quando la mia amministrazione è entrata in carica, non solo abbiamo ristabilito l’Ufficio della Casa Bianca per la politica nazionale contro l’AIDS che era difficile da credere… «

«Era la cosa più facile da fare», ha continuato Biden. «No, lo penso davvero. Pensaci, pensaci, ha un applauso nel 2021 quando lo diciamo? Voglio dire, non sarebbe mai dovuto succedere – comunque, non voglio entrare in questo. «

Biden non ha menzionato il lancio a sorpresa di Trump nel 2019 di un’iniziativa federale per «eliminare l’epidemia di HIV negli Stati Uniti entro 10 anni». Trump ha sostenuto quel piano con una richiesta di budget finale per $ 716 milioni Per combattere l’HIV/AIDS.

READ  Che aspetto hanno ora gli ospedali negli hotspot Covid-19 degli Stati Uniti
Il dottor Anthony Fauci (a destra), direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases e capo consigliere medico del presidente, ascolta mentre il presidente degli Stati Uniti Joe Biden pronuncia le sue osservazioni per celebrare la Giornata mondiale dell'AIDS alla Casa Bianca il 1 dicembre 2021 a Washington , DC.
Il dottor Anthony Fauci ascolta il discorso del presidente Biden per celebrare la Giornata mondiale contro l’AIDS alla Casa Bianca il 1° dicembre 2021.
Anna Moneymaker / Getty Images
Il presidente Donald Trump (a sinistra) e Jerry Falwell (a destra),
L’ex presidente Donald Trump e Jerry Falwell. Trump ha fissato l’obiettivo di porre fine alla trasmissione dell’HIV entro il 2030.
Alex Wong/Getty Images

Biden ha parlato alla folla della sua amministrazione 670 milioni di dollari La richiesta di budget per l’HIV/AIDS, che in realtà è inferiore alla richiesta di Trump.

Adotteremo un’azione rigorosa e la sosterremo. Abbiamo chiesto al Congresso 670 milioni di dollari, una richiesta di bilancio storica, per porre fine all’epidemia di HIV negli Stati Uniti, ha affermato Biden.

Il presidente Bush ha dato maggiore credibilità in seguito all’evento, elogiando il pubblico per il suo ruolo nella riautorizzazione del programma PEPFAR di Bush, che il presidente repubblicano ha proposto nel gennaio 2003 prima che il Congresso approvasse un primo importo di 15 miliardi di dollari in aiuti ai paesi poveri. Pelosi non era così Sponsor di un disegno di legge, ma ha votato a favore del disegno di legge e ha sostenuto l’estensione del piano PEPFAR.

La Casa Bianca a Washington è decorata per celebrare la Giornata mondiale contro l'AIDS, mercoledì 1 dicembre 2021.
La Casa Bianca è decorata per celebrare la Giornata mondiale contro l’AIDS il 1 dicembre 2021.
AP Photo / Susan Walsh
Il presidente George W. Bush
Il presidente Biden sembrava sminuire il ruolo dell’ex presidente George W. Bush nella creazione del programma PEPFAR che ha salvato milioni di vite.
Matthew Kavanaugh Paul/Getty Images

«La riautorizzazione del piano innovativo del PEPFAR nel 2008 è stato uno degli eventi importanti del mio periodo come presidente del Comitato per le relazioni estere», ha affermato Biden. Non ero uno dei grandi leader in questa materia. Sono sempre stato favorevole allo sforzo, ma questo perché ero presidente della commissione. E che ci crediate o no, c’era un presidente repubblicano, e non sono un uomo saggio quando dico questo, che ha spinto per il PEPFAR».

Più tardi, Biden ha notato che Bush, che ha spesso citato la sua fede cristiana quando ha spinto PEPFAR e ha elogiato Condoleezza Rice per avergli consigliato la questione, aveva fondato l’ambizioso programma globale contro l’HIV/AIDS.

READ  Il telescopio spaziale James Webb della NASA ha raggiunto la sua destinazione. E adesso?

Da quando il presidente Bush ha lanciato il PEPFAR nel 2003, abbiamo salvato più di 21 milioni di vite. Abbiamo prevenuto milioni di infezioni da HIV e aiutato almeno 20 paesi a controllare le epidemie di HIV oa raggiungere … obiettivi di trattamento, ha detto Biden.

«Attraverso PEPFAR, gli Stati Uniti sosterranno quasi 19 milioni di uomini, donne e bambini con trattamenti salvavita per l’HIV. È un risultato incredibile e sbalorditivo».