agosto 14, 2022

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Alcuni ristoranti di Portland stanno chiudendo a causa dell’ultima ondata di COVID-19

Il 1905 Jazz Club è una delle numerose attività di Portland che hanno chiuso questa settimana con un numero elevato di casi a causa della variante omicron.

Portland, Oregon – Diversi ristoranti di Portland stanno iniziando a sentire l’impatto della variante omicron e alcuni hanno chiuso perché diversi dipendenti sono risultati positivi al COVID-19.

1905, un jazz club a North Portland, è stato uno degli stabilimenti chiusi questa settimana a causa di casi positivi di COVID-19 tra i dipendenti. Il club di solito offre spettacoli jazz dal vivo sette giorni su sette insieme a una cucina completa e un bar.

Un proprietario, Aaron Barnes, ha dichiarato: «L’effetto Omicron è stato duro. Ci ha colpito in termini di afflusso di clienti, ha colpito alcuni dipendenti e ha avuto un effetto negativo».

Ha detto che il club ha recentemente superato una carenza di personale – e poi una manciata di personale è risultata positiva.

«Non abbiamo un posto molto profondo», ha detto Barnes. «Quindi, quando facciamo un passo indietro da due persone, ha un enorme impatto sulla nostra capacità di fornire i migliori prodotti e servizi».

Il 1905 non fu l’unico business dell’area di Portland a risentire dell’influenza dell’onda Omicron.

CORRELATI: I funzionari della sanità pubblica dipingono un quadro cupo per le prossime settimane poiché l’Oregon supera i 10.000 casi di COVID al giorno

Pub di Dublino Nel sud-ovest di Portland, m, un ristorante tailandese e cocktail bar a North Portland, e Lotti e Zola Questa settimana una paninoteca nel nord-est di Portland ha pubblicato sui social media che sarà temporaneamente chiusa a causa del COVID-19.

READ  Las acciones tecnológicas vuelven a caer y el Nasdaq vive su peor mes desde 2008

Facebook di Lottie & Zula ha scritto: «Sembra un enorme pugno nello stomaco per me e per il team». «Siamo stati tutti vaccinati e potenziati, quindi abbiamo buone possibilità di superare questo problema e riprenderlo non appena sarà sicuro per noi farlo».

Già nel 1905, Barnes disse che la sicurezza era la sua massima priorità per clienti e dipendenti.

«Deve essere così, voglio dire che non possiamo lavorare se non abbiamo dipendenti e non possiamo lavorare se non abbiamo clienti», ha detto. «Quindi stiamo facendo tutto il possibile per proteggere entrambe le parti. Lo stesso vale per i musicisti».

Il jazz club chiedeva la prova della vaccinazione o un test COVID negativo per l’ingresso. Barnes ha affermato che i proprietari stanno ora valutando ulteriori protocolli di sicurezza poiché sperano di riaprire la prossima settimana.

«Sono entusiasta di vedere cosa possiamo farci. Penso che possiamo preservare molto di ciò che facciamo e condividere l’arte con la nostra comunità».

Il 1905 attende il prossimo mercoledì per un possibile giorno di riapertura. Nel frattempo, il club ha avviato a GoFundMe Per supportare musicisti e dipendenti temporaneamente senza lavoro.

RELAZIONATO: I ristoranti spingono per ulteriori aiuti federali tra le preoccupazioni sulla variante omicron متغير