octubre 26, 2021

Telecentro di Bologna e dell'Emilia-Romagna

Manténgase al tanto de las últimas novedades de España sobre el terreno

Alcuni fornitori di Apple e Tesla sospendono la produzione in Cina a causa della crisi energetica

27 settembre (Reuters) – Il kit di Apple (AAPL.O) e Tesla Inc (TSLA.O) I fornitori hanno sospeso per alcuni giorni la produzione in alcune fabbriche cinesi per conformarsi a politiche di consumo energetico più rigorose, mettendo a rischio le catene di approvvigionamento durante l’alta stagione per i prodotti elettronici.

Tuttavia, due importanti produttori di chip taiwanesi hanno affermato che le loro strutture in Cina funzionavano come al solito.

Lo sviluppo arriva quando le scarse forniture di carbone in Cina e gli standard di emissione più severi hanno causato la contrazione dell’industria pesante in diverse regioni, riducendo il tasso di crescita economica del paese, hanno affermato gli analisti. Per saperne di più

Fornitore di Apple Unimicron Technology Corp. (3037.TW) Domenica scorsa, tre delle sue affiliate in Cina hanno dichiarato di aver interrotto la produzione da mezzogiorno del 26 settembre fino alla mezzanotte del 30 settembre “per conformarsi alla politica dei governi locali per limitare l’elettricità”.

Il produttore di circuiti stampati taiwanese ha affermato di non aspettarsi un impatto significativo poiché altre fabbriche influenzeranno la produzione.

Eson Precision Ind Co. Ltd (5243.TW), una consociata di Hon Hai Precision Industry Co Ltd (Foxconn) di Taiwan (2317.TW)Ha detto in una dichiarazione di aver interrotto la produzione da domenica a venerdì nelle strutture della città cinese di Kunshan.

Foto di persone che indossano maschere in un Apple Store il giorno in cui la nuova serie Apple iPhone 13 sarà in vendita a Pechino, Cina, 24 settembre 2021. REUTERS/Carlos Garcia Rawlins

Concraft Holding Company Limited (4943.TW), un fornitore di componenti per altoparlanti Apple iPhone con stabilimenti a Suzhou, ha dichiarato che sospenderà la produzione per cinque giorni fino a mezzogiorno di giovedì e utilizzerà l’inventario per soddisfare la domanda.

READ  Quanto ad Amazon, si accorda con gli attivisti che ha espulso

Produttori di chip United Microelectronics Corp (UMC) (2303.TW) Taiwan Semiconductor Industry Co., Ltd. (2330.TW), ha detto a Reuters, non ci sono stati effetti nelle loro fabbriche in Cina.

L’azienda taiwanese, tra i cui clienti c’è Qualcomm (QCOM.O).

Due persone che hanno familiarità con la questione hanno detto a Reuters che gli impianti di produzione a contratto di Foxconn a Kunshan hanno avuto un impatto “molto scarso” sulla produzione.

Una persona ha affermato che Foxconn ha dovuto “regolare” una piccola parte della sua capacità lì, inclusa la produzione di laptop non Apple, aggiungendo che la società non ha visto alcun impatto in altri importanti centri di produzione in tutta la Cina.

La seconda persona ha affermato che l’azienda ha dovuto spostare alcuni turni dei lavoratori di Kunshan tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre.

Foxconn, uno dei principali fornitori di Apple, ha rifiutato di commentare.

Segnalazioni aggiuntive di Kanishka Singh a Bengaluru e Ben Blanchard e Yimo Lee a Taipei; Montaggio di Kim Coogle e Christopher Cushing

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.