Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Bologna sul mercato ma con prudenza. Questo in pratica quanto detto nel pomeriggio dal Direttore Generale del Bologna Roberto Zanzi: cominciando dalla squadra in generale il Bologna negli ultimi tempi si è diviso in due gruppi, i 22 titolari e coloro che non fanno parte dei piani di Pioli. Una soluzione decisamente scomoda ma che in un periodo di mercato come questo viene concessa alle società.
Prima di tutto la vicenda Rickler. Il giocatore, interessato dall’inchiesta sulle scommesse nel calcio, non si è potuto trasferire alla Nocerina, in un affare praticamente già fatto. La società ha fatto presente al giocatore la situazione negativa creatasi pur dando al giocatore tutto il tempo per difendersi in ogni grado del processo.
Per gli altri giocatori più significativi Vantaggiato ha un paio di richieste ma il Padova vorrebbe poter monetizzare la cessione, Gimenez finora ha rinunciato alle diverse richieste avute, così come Gavilan ha detto no alla Lega Pro. Paponi, Nazzani e Pasi (vicino al Chiasso) sono in dirittura per poter giocare un po’ di più e mentre nessuna richiesta ufficiale è stata avanzata per Acquafresca, tanto che il Bologna prima di Natale ha detto al Genoa che il giocatore sarebbe rimasto, sempre per il reparto d’attacco è vivo l’interesse per Castaignos. L’Inter se ne priverà solo dopo aver risolto il problema Zarate, giocatore che non dispiacerebbe ai rossoblù se l’Inter si accollasse parte dello stipendio.
A centrocampo, sempre secondo le parole di Zanzi, il Bologna ha risposto picche all’Udinese che voleva Mudingayi e il giocatore si muoverà solamente per un’offerta importante per il giocatore e per la società, visto che il Bologna è deciso a proporgli il rinnovo del contratto.
Per Ramirez sono state respinte al mittente tutti gli interessi di squadre italiane ed estere. La Juve, ad esempio, avrebbe chiesto il giocatore da inserire nella trattativa per Sorensen, che la società di Marotta vuole vendere e non dare in prestito. Anche per l’altro difensore a cui il Bologna è interessato, Mantovani, ancora nulla di fatto visto che Zamparini vorrebbe rientrare della cospicua spesa fatta in estate per acquistarlo. Aspettare gli ultimi giorni di mercato vuole dire rischiare di perderlo ma pure poterlo avere in prestito se nessuno verserà i 3,5 milioni per la metà richiesta. Secondo il DG rossoblù nessuno degli altri nomi usciti sono nell’interesse della squadra, da Rossettini al’uruguagio Alfano, mentre per Bueno il National di Montevideo deciderà a giorni se cedere il giocatore, inoltre i rossoblù sono interessati solo se avrà il passaporto portoghese da comunitario ma per la squadra rossoblù sarebbe comunque un acquisto fatto in prospettiva della prossima stagione visto che il ragazzo ha 19 anni e ha ancora molto da imparare.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.