Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Meccanica Nova sfata il tabù del PalaMazzali e apre con una vittoria il girone di ritorno. Il bilancio sale cosi a 12vittorie tracciando in maniera chiara l’ottimo momento della squadra bolognese nel torneo. Un successo arrivato a fatica, dopo quasi tutta la gara spesa a rincorrere le padrone di casa dell’Iveco Bolzano, confermando ancora una volta come la legge del PalaMazzali per la Libertas sia quasi sempre inflessibile.
Coach Piatti può contare su Irene Cigliani, non ancora al meglio, ma pronta a battersi, mentre Gloria Calabrese cede forzatamente il proprio posto a Crescenti, in attesa di sapere in maniera certa quale sia il reale problema al proprio ginocchio sinistro. In settimana la risonanza magnetica darà l’idea esatta della situazione.
Pronti via ed è Bolzano a partire subito con le marce alte. Bologna fatica nella circolazione di palla e a trovare la via del canestro, mentre di là la sfida tra lunghe è appannaggio dei padroni di casa che colpisce con precisione dalla media-lunga distanza, eludendo cosi la Cesnaviciute. Insieme a lei è Camilla Valerio a trascinare l’Iveco, dimostrando come la guardia bolzanina in questi mesi sia cresciuta tantissimo, meritandosi a ragion veduta una chiamata in maglia azzurra. Il primo quarto finisce 19-6, per Bologna è subito una gara in salita.
La riscossa arriva lentamente dalla seconda frazione in poi, dove la 1-3-1 bolognese inizia a fare effetto e i canestri di Federica Nannucci iniziano a colmare via via il divario. Bologna ha anche la palla del possibile pareggio, ma non va, si va quindi all’intervallo sul 30-27.
La ripresa non offre grande spettacolo, almeno nei primi 15 minuti. Le squadre sono piuttosto imprecise, con diverse palle perse, cercando entrambe di alzare il ritmo, senza però riuscirvi. La Meccanica Nova resta sempre sotto nel punteggio, pur rimanendo in scia. Il momento del sorpasso arriva con due canestri consecutivi della solita Cigliani: sul 50-49, piazza la tripla del sorpasso, subito bissata da un arresto e tiro da fuori area per il +4 rossoblù. Di li in poi si gioca punto a punto con i falli sistematici, Valeria Zanoli però è brava a mantenere i nervi saldi dalla lunetta (7/8) respingendo gli attacchi di Bolzano e consegnando la vittoria al team bolognese.
Il prossimo appuntamento sarà sabato 21 gennaio alle ore 18.00 contro Biassono, incontro sulla carta abbordabile per le bolognesi, che grazie al successo di Vigarano su Milano continuano a mantenere la testa del girone Nord.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.