Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Virtus riparte col piede giusto dopo la sconfitta di Caserta ed espugna Ostenda per 87 a 76, qualificandosi alla seconda fase di EuroChallange con due turni di anticipo. E’ stata una partita che i bianconeri hanno condotto dal primo minuto al quarantesimo, pur con alcuni passaggi a vuoto che hanno permesso ai belgi – privi di quel Fazekas che all’andata aveva fatto faville – di rientrare in partita più volte, recuperando svantaggi anche di una decina di lunghezze. Nell’ultimo quarto però i bianconeri hanno piazzato la zampata decisiva e hanno controllato agevolmente il finale di gara.
Il mattatore supremo è stato senz’altro Jamie Arnold, alla seconda prova sostanziosa in fila dopo l’infortunio. Per lui 22 punti e 11 rimbalzi. Ma è stata una buona prova corale di tutta la squadra, con ben sei giocatori in doppia cifra, dominio a rimbalzo – 39 a 27 – e mattoncino piccolo o grande portato un po’ da tutti. L’unica nota negativa viene dal capitano Gui Giovannoni, che con lo spostamento di Ford in posizione da “4” sembra finito un po’ al margine della rotazione. Stasera per lui 11’ e nessun tiro dal campo. Vuckevic ha invece giocato solo 3’ per una ginocchiata subita.
Domenica alla Futushow Station arriva Teramo, una delle squadre rivelazione di questo inizio di campionato, per uno scontro ad alto livello assolutamente da non sottovalutare per i bianconeri.

OSTENDA: Serron NE; Green 17 (7/10, 0/3); Draper 5 (1/3, 1/6); Sergeant 0; Bellin 4 (0/1, 1/2); Petrovic 7 (2/5, 0/1); Paunic 5 (1/1 da tre); Bosco 11 (0/1, 3/4); Enobakhare NE; Haryazs 15 (6/9); Bauer 12 (3/4, 2/6).
BOLOGNAFIERE: Ford 16 (6/9, 1/2); Koponen 0 (0/3 da tre); Arnold 22 (4/7, 3/5); Righetti 12 (3/4, 2/4); Boykins 12 (3/7, 1/2); Giovannoni 0; Chiacig 10 (3/5); Langford 16 (6/8, 0/2); Vukcevic 1; Malagoli NE; Lestini 0.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.