Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Virtus prende il massimo da una partita sinceramente orribile e che, altrettanto sinceramente, le V nere si meritavano di perdere. C’è voluta, nel finale, qualche scelta sbagliata degli avversari di Biella, qualche pallone fortunato dei bianconeri capitolato a canestro senza troppa convinzione, c’è stata pure (stavolta va detto) qualche fischiata parecchio generosa con le V nere, che in effetti hanno terminato il match (decisivo per entrambe le contendenti) con 35 falli a favore contro 19 degli avversari e, soprattutto, con 33 liberi tirati contro 11 (sì, avete capito bene, 11) dei piemontesi. E dal momento che la squadra di coach Lardo ha cercato più volte di far proprio il match spingendo sulla difesa, che a fine gara i bianconeri abbiano sferrato esattamente il triplo dei liberi avversari è roba abbastanza comica. Così, ovviamente, non l’ha pensata il presidente biellese Forni, che infatti ha annunciato la sua uscita dal basket dopo questo match. Tant’è, in questo momento in casa virtussina non c’è troppo da andare per il sottile, e i due punti colti, comunque questo sia successo, sono del tutto vitali. In caso di sconfitta, le V nere rischiavano infatti seriamente di prenotare le ferie in anticipo, vincendo si è invece rimasti arpionati al settimo posto, che può addirittura migliorare nelle settimane a venire, soprattutto dopo l’imprevista sconfitta di Varese a Sassari: sempre che, è ovvio, in campo si mostrino cose un po’ migliori di quelle di ieri. Non sempre, infatti, la fortuna potrà girare dalla parte virtussina.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.