Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Da solo è il giocatore più pagato del campionato di serie A, praticamente da solo costa quasi come tutto il Basket Club Ferrara: 2.3 milioni di euro. Stiamo parlando di Earl Boykins, play che non arriva a 170 centimetri (161 per l’esattezza) dall’illustre passato Nba.
Ha giocato per dieci anni nel campionato professionistico americano, e quando con quella taglia si riesce a giocare a quei livelli per così tanto tempo, significa che il valore è indiscutibile. E’ lui la stella di un mercato in cui le V nere del duo Sabatini-Pasquali non hanno badato a spese.
A Bologna è arrivato, nel ruolo di playguardia, anche il ventenne finlandese Petteri Koponen, giocatore in orbita Nba, mentre sul perimetro due visti di extracomunitari sono per l’ex biellese Keith Langford e per l’ala Jamie Arnold, che arriva dall’Hapoel Gerulasemme. Il quarto visto Pasquali se lo è giocato sotto canestro, pescando uno dei migliori lunghi del’ultimo campionato, ovvero l’ex Montegranaro Sharrod Ford.
Il resto, comunitari e italiani, autorizza a sognare un campionato di vertice.
Vukcevic è un cavallo di ritorno di notevole importanza, da Avellino è arrivato il tiratore Alex Righetti ed anche i confermati Giovannoni, Chiacig e Blizzard completano un pacchetto di italiani di primissimo livello. A completare il tutto, Barlera e Lestini, che presumibilmente il parquet lo vedranno per manciate di minuti, ma che potrebbero anche essere prestati altrove. Comunque, è una Virtus da primissima fascia.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.