Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Virtus è ad una vittoria dalle Final Four di Eurochallenge. Proverà a conquistarla già stasera, in casa, contro i tedeschi del Telekom Bonn, squadra atletica e volitiva, capace martedì scorso di rientrare dal -22 fino -5, ma apparsa in effetti non trascendentale sul piano tecnico. L’eventuale gara 3 si giocherebbe giovedì prossimo 25 marzo ancora a Casalecchio, ma è palese che i bianconeri proveranno in tutti i modi a chiudere il discorso già stasera, per non azzerare l’impresa esterna di martedì e, soprattutto, per non fare assolutamente trovare certezze ed entusiasmo ai comunque pericolosi avversari. La Virtus sa bene da dove ripartire stasera, e conosce ancor meglio ciò che deve assolutamente evitare: martedì si sono verificati i soliti passaggi a vuoto, uno a fine secondo quarto, un altro a inizio ripresa ed ancora di più alla fine del terzo periodo, quando i bianconeri hanno concesso agli avversari ben 26 punti. Bisognerà invece, viceversa, sfruttare di nuovo, come ben fatto martedì in terra d’Albione, le assenze nel Bonn dell’ex reggino Yarbrough e dell’ex novarese Bowman, che renderanno la vita più semplice sotto canestro, dove in teoria i tedeschi sarebbero quasi superiori ai bianconeri ma dove invece Ford e Terry martedì hanno banchettato. Oltre al prestigioso traguardo della conquista della Final Four, la Virtus ha in effetti un altro motivo importante per chiudere il discorso subito: mettendo in cassaforte l’accesso alla fase finale continentale, le V nere potranno poi dedicarsi con la massima concentrazione allo spareggio per il secondo posto, in programma domenica sera in posticipo contro Roma. Non è esagerato dire che, nel giro di 4 giorni, c’è la possibilità di cambiare l’intera stagione bianconera.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.