Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Pur essendo stata la prima a muoversi sul mercato (e con che colpo: Mc Intyre è davvero uno dei pochi giocatori capaci di cambiare faccia ad una squadra), la Virtus ha poi rallentato vistosamente la propria energia sul mercato. Inizialmente si trattava di una frenata calcolata, per fare in modo che i giocatori papabili abbassassero le loro pretese iniziali: ma, giorno dopo giorno, la strategia Virtus pare diventare invece una sorta di boomerang. Incassato l’interessamento di Angelo Gigli (che, pur di approdare in bianconero, si era dichiarato pronto a dimezzarsi lo stipendio rispetto alle annate romane), le V nere l’hanno parcheggiato in stand by, in attesa di sondare il mercato e, magari, auspicandosi un ulteriore abbassamento di pretese economiche da parte del centro della nazionale. Il risultato, ahimè, è che ora ad interessarsi a Gigli sono in tanti, e quindi le cifre sono tornate ad alzarsi: ergo, se la Virtus l’avesse firmato due settimane fa, quando il giocatore era disposto al sacrificio pur di giungere sotto le Due Torri, ora avrebbe un ottimo giocatore ad un prezzo più che concorrenziale. Ora, invece, pare tutto da rifare. Anche perché, uno ad uno, paiono sfumare anche tutti gli altri obiettivi bianconeri da posizionare sotto canestro. Si era parlato di Sandro Nicevic, centro croato con appetibilissimo passaporto italiano in uscita da Treviso, il quale però, davati ai tentennamenti bianconeri, ha firmato ieri per una squadra ben meno ambiziosa come Montegranaro: anche in questo caso la Virtus potrebbe aver perso una grossa occasione. Storia simile quella legata all’ex fortitudino Alessandro Cittadini, dichiarato obiettivo bianconero che però ora pare essere vicinissimo alla firma per Biella. Insomma, a volte la tattica attendista porta buoni risultati: quest’anno, invece, il mercato della palla a spicchi si muove freneticamente, e le occasioni (come ha del resto fatto la Virtus con Mc Intyre) vanno colte al volo. Ora lo si dovrà fare anche per lo spot di lungo.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.