Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

PRIMI test abbastanza positivi per Virtus e Fortitudo, a meno d´un mese dall´inizio del campionato. I bianconeri, per la verità, s´erano già esibiti in due scrimmage ufficiosi con Pistoia e Panellinios, entrambi persi, ma ieri, alla replica coi greci, dopo le difficoltà di sabato (65-75, Boykins 14), la Virtus ha aggiustato il tiro e vinto 83-77. Presente Ford, nonostante un guaio alla caviglia risalente alla sera prima, si sono visti soprattutto i guizzi del piccolo Earl, velocissimo e lesto ad armare il braccio di Blizzard, mentre Arnold ha mostrato buona confidenza sotto canestro. Dopo 20´ di tinta bianconera (40-31), nonostante le giocate di Papamakarios (ex Olympiacos), il Panellinios ha sorpassato 59-64 nelle prime azioni del quarto finale, prima che Boykins (19 punti, Vukcevic 20) con la tripla del 77-70 al 38´ chiudesse i conti.
Dragan Sakota a Castelnovo Monti ha dovuto fare a meno di Qyntel Woods, fermato da problemi alla schiena, e Uros Slokar, bloccato da una contrattura, ma ha inserito nella rotazione Sylvere Bryan, centro dominicano con passaporto francese da due stagioni ad Avellino (3,6 punti e 3,6 rimbalzi in 13´), la scorsa come cambio di Eric Williams. Brian, 27 anni, 2.08 per 113 chili, s´allenerà e giocherà coi biancoblù, poi si vedrà: ieri i primi passi sono stati incoraggianti. La Fortitudo con la Reggiana è partita bene (8-0), dominando il gioco e allungando fino al 44-30 dell´intervallo. Nelle funzionali rotazioni di Sakota, Jamont Gordon ha ancora impressionato per impatto fisico: alla fine per lui 18 punti, 7 rimbalzi, 6 recuperi. Topscorer è stato Matteo Malaventura (20), Bryan ha chiuso con 17. L´Aquila ha dilagato all´ inizio dell´ultimo periodo (66-44) prima di mollare un po´, per l´85-73 finale.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.