Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Archiviate le due belle ed importanti vittorie esterne a Pesaro e Caserta, la Virtus incassa una brutta sorpresa: il georgiano Viktor Sanikidze starà fuori almeno per un mese. Non è una semplice distorsione alla caviglia, quindi, la sua, ma, come aveva annunciato lo stesso allenatore Lino Lardo alla fine dell’ultima partita, qualcosa di ben più serio. Gli accertamenti di ieri hanno evidenziato una “lesione del legamento peroneo astragalico anteriore e una parziale lesione del peroneo calcaneare della caviglia destra”. Parole difficili, per addetti ai lavori, ma che per squadra, società e tifosi significano semplicemente che Sanikidze starà fuori per almeno trenta giorni. Salterà quindi di sicuro le partite contro Montegranaro, Varese, Treviso e Sassari, e, se tutto dovesse andare per il meglio, si potrebbe rivederlo in campo nel match pre-natalizio contro Milano. Per colmare la casella vuota (e si tratta di una casella importante, su questo non ci sono dubbi), la società pare essere del tutto d’accordo: coach Lardo, il proprietario Sabatini ed il g.m. Faraoni sembrerebbero infatti concordi sull’inutilità del ricorso al mercato. «Per un periodo così breve», ha sottolineato Faraoni, «non ha senso l’ingaggio a gettone di un giocatore, che dovrebbe andare via proprio nel momento in cui può iniziare a rendere». Ragionamento giusto, ma rimane il fatto che per 4, 5 o più partite la Virtus sarà sguarnita sotto canestro. E si fa quindi strada l’arrivo in bianconero del giovane polacco Jakub Parzenski, centro di 209 cm arrivato in Virtus a fine agosto e ceduto in prestito a Ozzano, nel campionato di C regionale. Il giocatore è cresciuto parecchio, caratterialmente e tecnicamente, e potrebbe quindi essere l’inserimento giusto per il periodo nel quale le V nere saranno orfane di Sanikidze.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.