Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Montepaschi Siena vince la Coppa Italia 2009, cancellando la propria personale maledizione che traeva le sue origini dalla finale del 2002. La maledizione virtussina invcece continua. Negli ultimi tre anni tre finali di Coppa Italia contro tre squadre biancoverdi, tre sconfitte.
Quella di stasera fa particolarmente male, perchè contro ogni pronostico i bianconeri se la sono giocati alla pari contro una squadra imbattuta in Italia in stagione, sfoderando un secondo tempo di pazzesca intensità difensiva. Nel finale La Fortezza ha riagguantato per i capelli una partita che Siena aveva sempre condotto, addirittura sorpassando con Langford a un minuto dalla fine. Domercant ha però restituito il minimo vantaggio a Siena, e da lì in poi nessuno è più riuscito a segnare. A cinque secondi dalla fine la Virtus ha avuto per ben due volte la possibilità di tirare per vincere, ma entrambe le volte Langford non è riuscito nemmeno ad arrivare al tiro, stritolato dalla difesa biancoverde.
Per i bianconeri i migliori sono stati i soliti, ovvero Langford (20) e Boykins (16) mentre Ford ha patito da morire la marcatura di un lungo molto più grosso come Eze. In attacco benino anche Righetti, mentre in difesa ogni giocatore impiegato da Boniciolli merita un plauso.
Siena ancora una volta non ha brillato, ma ha vinto, confermandosi grandissima squadra prima di tutto come gruppo e come tenuta mentale, e poi per la difesa durissima e fisica che è in grado di mettere in campo. L’MVP è stato il capitano Shaun Stonerook, che ha dominato la partita con 10 punti, 14 rimbalzi e 5 recuperi, ma soprattutto con una difesa stellare dal primo al quarantesimo. Molto bene anche Lavrinovic, a lungo unica opzione offensiva funzionante per Pianigiani, e Domercant che ha messo il tiro della vittoria. La Montepaschi non sarà sicuramente una squadra simpatica, e ha di sicuro fischi amici come ogni grande squadra, ma vince con regolarità impressionante senza fare sconti a nessuno. Onore a Siena, dunque.
Cronaca: Siena parte 6-0 con due triple, ma la Virtus risponde immediatamente con un controparziale di 9-0, in cui c’è molto Boykins. La Montepaschi reagisce in maniera rabbiosa, con Eze e Stonerook che fanno quel che vogliono sotto le plance. Un grande impatto di Langford limita i danni, e al primo riposo il punteggio premia i biancoverdi per 22-18.
Dopo una tripla di Vukcevic Siena mette il turbo con un parziale di 7-0 di Lavrinovic e Sato. I campioni d’Italia prendono ben un vantaggio attorno alla doppia cifra, tra rimbalzi offensivi convertiti e recuperi di Stonerook; 40-29. I bianconeri provano a limitare i danni e nel fiinale di quarto ci riescono con Langford e Boykins. 42-36 a metà, e 21 di valutazione per un tentacolare Stonerook.
Nel terzo quarto la Virtus mette in campo un’intensità difensiva pazzesca, costringendo Siena ad appena 6 punti segnati nei primi sette minuti.I bianconeri arrivano a -2 (46-48), e sprecano più volte l’occasione per impattare, anche facendo 0/2 ai liberi (Langford), mentre gli arbitri vanno in confusione e sbagliano moltissimi fischi. Finley e Lavrinovic provano ad allungare ancora, ma una tripla di Koponen limita ancora i danni per le Vu Nere: 58-53 Siena al 30°.
La Montepaschi allunga fino al +7, e spreca parecchi tiri aperti per chiudere la partita. La Fortezza esprime il massimo sforzo, e rientra ancora a -2 con una super schiacciata di Langford in contropiede. Poi Righetti, con cinque punti in fila, firma il pareggio a quota 65 a tre minuti. Boniciolli chiama la 1-3-1, che dà i suoi frutti. Siena spadella, e Langford firma addirittura il sorpasso (69-68) a 1’09, ma risponde Domercant per il 69-70 a 51”. Da lì in poi non segnerà più nessuno: prima la perde Vukcevic (con possibile fallo non fischiato), poi la perde Lavrinovic, poi Langford non riesce nemmeno a tirare negli ultimi due disperati tentativi a 4 secondi dalla fine. Siena vince la Coppa Italia, l’MVP è il capitano Stonerook.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.