Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Con la sconfitta di Livorno ormai nella memoria di questo campionato l’Aget prepara la sfida in programma domenica al Pala Mokador con palla a due alle ore 18,15.
Ieri allenamento unico ma “sostenuto” nel palasport di Faenza nel quale lo staff tecnico(con Bianchi sempre più partecipe ma ancora prudente) ha iniziato a preparare la partita contro la Carmatic Pistoia prossimo avversario dell’Andrea Costa.

I toscani,con gli stessi punti dei biancorossi in classifica, viaggiano alla media di 70,3 punti a partita con il 50,8%(61/120) da due ed il 23.1(12/52) dalla lunga distanza. Tirano inoltre col 79.1%(53/67) ai liberi,9 assist(27 in totale) ed un saldo palle recuperate/perse positivo.(55/57).
Allenatore della formazione pistoiese è l’ex playmaker di Imola ai tempi della serie B-1 Maurizio Lasi che ci introduce la propria squadra: “Abbiamo allestito un gruppo importante -le prime parole del coach forlivese raggiunto telefonicamente ad ora di pranzo – che ha puntato su giovani di valore che vogliono confermarsi ed altri da lanciare. Inoltre abbiamo americani esperti come Darby(ex Trapani,Ferrara e Sassari) ed il riconfermato Tyler e scommesso su un comunitario(Kazlauskas) lituano con esperienza europea.”

La formazione del presidente Maltinti ha gli stessi punti in classifica di Imola con due gare già giocate di fronte al pubblico amico: “C’è molto rammarico per l’ultima partita casalinga di fronte alle telecamere di Raisport –prosegue Lasi – e brucia perdere il modo come tutti avete sicuramente visto. In fin dei conti abbiamo perso contro le prime due squadre che ora sono in vetta alla classifica cioè a Jesi e domenica scorsa contro la Cimberio Varese.”
L’ex allenatore di Rieti per il secondo anno sulla panca della Carmatic non nasconde il rischio per i suoi di perdere quelle certezze acquisite dopo un precampionato ricco di soddisfazioni e tornei vinti:”Le vittorie aiutano sempre e fanno morale e ci può stare di perdere alcune sicurezze dopo un ottima pre season, stiamo comunque lavorando bene e per me siamo sulla strada giusta.”
L’ex giocatore biancorosso spende poche ma significative parole per gli avversari:”Sono una buona squadra con giocatori giovani e due ottimi americani di cui uno(Bunn) con molta esperienza,insomma molto simili a noi come composizione del gruppo. Non chiedetemi di tecnica e tattica,quella la vedremo direttamente sul campo.”

Infine chiusura sul coach avversario:”Auguro a Massimo(Bianchi) che stia bene ed abbia recuperato completamente in modo da essere in panchina,lo dico sinceramente in quanto è un allenatore che stimo molto”

Lo scorso anno la gara fra Imola e Pistoia al Pala Cattani di Faenza terminò dopo tre interminabili(2 ore e 20 minuti di partita) supplementari e ben sei giocatori fuori per raggiunto limite di falli con la vittoria per 85 ad 82 dei padroni di casa.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.