Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Secondo un sondaggio realizzato da un famoso sito specializzato in calciomercato il Bologna è la squadra, dopo il Milan, che ha utilizzato al meglio la finestra invernale del mercato. Peccato solo che i rinforzi rossoblù esistano solo sulla carta e nella nota degli stipendi della società. Cesar e Osvaldo sono fermi per lameno altre tre settimane, Mutarelli non l’abbiamo ancora visto all’opera e Zenoni viene comunque preferito a Belleri nonostante il buon esordio a Udine. Dunque speriamo che i rinforzi siano utili più in là, ora il grande merito di Mihajlovic è di aver trasformato una squadra spaventata dalla serie A, in un gruppo capace di giocare assieme, di fare squadra, di venirsi incontro e, pur consapevoli dei propri limiti tecnici, di saper sfruttare al meglio le proprie caratteristiche personali. Non è stata un’operazione facile: il tecnico serbo ha dovuto capire vizi e segreti di ognuno, mentre i giocatori si sono dovuti mettere in gioco, magari rinunciando a qualche velleità personale per mettersi a servizio dell’unico obiettivo, la salvezza del Bologna. A tutti, o quasi, sono state date possibilità, qualcuno è stato capace di sfruttarle, altri meno e piano piano anche Mihajlovic ha fatto le sue scelte.
Ora, verso la partita di sabato pomeriggio con l’Inter, le scelte sembrano oramai fatte: si aspetta solo che Mutarelli torni in forma perché possa giocarsi un posto con Mingazzini, o che Osvaldo possa meritarsi un posto da titolare non appena guarito, anche perché comunque fare a meno del Bombardini visto a Napoli non sarà facile.
Sul piano delle iniziative per ricordare sabato pomeriggio Giacomo Bulgarelli c’è molta curiosità: se i tifosi hanno chiesto a chiunque andrà allo stadio di portare bandiere, sciarpe o quant’altro possa essere rossoblù per una sorpresa importante. Intanto cosa importante sarà fare un vero silenzio durante il minuto di raccoglimento, cosa tanto rara nel nostro mondo, segno di rispetto per l’ultima vera bandiera in rossoblù.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.