Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

L’Hellas vince. E di questi tempi fa notizia. Ancor di più se di rimonta, con due gol-perla su punizione, contro un avversario roccioso come la Spal. 2 a 1 al Bentegodi. Serate dimenticate da tempo a Verona. Tiboni e Corrent ribattono a Cazzamalli. Il mister Giammarco Remondina è felice, ma lo tiene per sè. Col suo fare pacato e lo sguardo alla Depardieu. Aldo Dolcetti, dal canto suo, mastica amaro per una vittoria sfuggita di mano negli ultimi secondi.

VERONA

Il tecnico del Verona, Giammarco Remondina: “Sono felicissimo abbiamo dimostrato carattere e me lo aspettavo. Sapevo che potevo contare sui ragazzi. La cosa più bella è che tutti remiamo nelle stessa direzione. Stasera ho visto anche una buona difesa: tenete conto che abbiamo tre ragazzi dell’87. Dobbiamo limare alcuni aspetti tattici, ma abbiamo una buona base dalla quale non si prescinde: carattere e gruppo. Abbiamo sofferto troppo? Beh era previsto. Loro fisicamente sono molto forti. Ma abbiamo saputo reagire. E vincere”.

Il centrocampista del Verona, Nicola Corrent: “Fare gol all’esordio, sotto la curva, da tifoso e capitano è il top. Faccio fatica a trovare le parole. Dedico la punizione ai tifosi e a mio padre. Mi alleno sempre, ma non pensavo in una serata così perfetta. Magnifico. E questi tre punti sono fondamentali”.

SPAL

Il tecnico della Spal, Aldo Dolcetti: “Tengo le cose buone, come il carattere e il gran gol. Peccato per il risultato, ce lo siamo fatti sfuggire di mano. Le punizioni? E’ già la terza volta che ci pun iscono così. Dobbiamo migliorare ancora tanto. Tutto dipende anche dai falli: sintomo di un nostro appannamento fisico. Arma? Il ragazzo può fare meglio. ma arriva dalla D, per lui era quasi un derby”.

Il mediano della Spal, Luis Fernando Centi: “Che peccato! Abbiamo avuto le nostre 3-4 occasioni. Loro, due calci piazzati e due gol. Questo è il calcio. Il nostro è stato un euro-gol, ma non è bastato. Un punticino almeno potevamo portarlo a casa. Davvero, peccato perché anche come platea, questa poteva essere una bella occasione. Ho visto anche un rigore nel finale… Ormai è finita. Pensiamo alla prossima”.

Categoria: Senza categoria
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.