Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Coach Giorgio Valli non guarda il risultato e predica calma, anche perché avrà Harold Jamison soltanto dal quadrangolare di Veroli (sabato 13 alle ore 21 contro i padroni di casa della Prima).
«Abbiamo giocato più di squadra rispetto a Rimini – ha dichiarato il coach della Carife dopo l’amichevole con Pistoia -, abbiamo anche visto belle cose. Stiamo cercando di coinvolgere i pivot sempre di più: al momento cosa difficile per i nuovi giocatori. Di negativo ho visto che, dopo alcune cose che non vanno, ci abbattiamo un po’. Nella nostra testa vorremmo essere già pronti ed invece non lo siamo: cosa normale. Serve tranquillità, bisognerà capire, il più in fretta possibile, dove arrivano le gambe e dove invece non deve arrivare la testa. Aspettare e lavorare: siamo solamente alla seconda settimana vera di lavoro».
A livello di singoli ancora bene Ebi…
«E’ in forma fisica, è uno dei più pronti. Devono esserlo anche gli altri. Ho visto anche un ottimo Nnamaka».
La gara di Riley?
«E’ normale che disputi una gara a due facce. Bisognerà abituarsi ad un Riley discontinuo per i primi mesi e non solamente per le prime gare. È difficile per lui “resettare” ciò che ha fatto al College ed inserire altre cose: dovrà adeguarsi ad una pallacanestro molto differente dalla sua».
A stretto giro di posta avrà un Jamison in più nel motore…
«All’opera per davvero lo vedremo non prima di dieci giorni, anche perché non lo rischio».
Due parole sul pubblico?
«E’ piacevole aver visto questa risposta ai nostri fan devo chiedere di pazientare. Siamo ancora un cantiere apertissimo». Dopodomani, alle ore 17.30, altro test a porte aperte: a Castel San Pietro contro Sassari.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.