Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Manca ancora l’ultima partita da giocare contro Cantù, ma ormai conta poco. E’ stata un’altra stagione deludente per la Virtus, che ha mancato l’appuntamento con i due obiettivi prefissati ad inizio stagione: la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia e l’accesso ai playoff. Un primo anno di gestione travagliato per Renato Villalta, consapevole di aver perso delle scommesse fatte a inizio anno in merito all’ingaggio di alcuni giocatori, su tutti Casper Ware. Bruno Arrigoni, ieri, ha fatto un bilancio dell’annata bianconera, svelando retroscena su alcune trattative mai andate in porto, per poi passare ad argomenti di stretta attualità, legati inevitabilmente anche al futuro. Prima di tutto, il DS ha fatto chiarezza sulla questione legata a Dwight Hardy. La società ha presentato un’offerta al giocatore per convincerlo a rimanere a Bologna e ora non resta che aspettare una risposta dal diretto interessato. Sperando di poter contare ancora sulla guardia newyorkese, resta ancora da definire chi, tra i giocatori in roster, merita la riconferma e di certezze, in tal senso, non sembrano essercene molte, a partire dal coach. In occasione della celebrazione dei trent’anni dallo Scudetto della Stella, abbiamo sentito proprio Giorgio Valli, che ha spiegato quanto sia difficile, nel basket di oggi, creare un gruppo affiatato come quello allenato da Alberto Bucci nell’84.
rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/RVM_VIRTUS_20140507.mp4

Categoria: Basket, Sport
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.