Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Nuova giornata di prove di ammissione all’università quella di oggi, con più di 114.500 giovani impegnati con il test a numero chiuso per chirurgia, medicina ed odontoiatria, e con l’Università di Modena e Reggio Emilia che fa registrare il record di presenze non solamente in Emilia-Romagna, ma a livello nazionale.

Prove di ammissione accompagnate da polemiche su più versanti.
Il primo fronte, quello più longevo, è la protesta contro il numero chiuso, che ha portato il sindacato dei medici dirigenti Anaao-Assomed a bollare il test come «un’ipocrita lotteria».
La novità di quest’anno, invece, sono le critiche al bonus di maturità, ovvero la decisione dell’ex Ministro Profumo -bocciata in serata dal Ministro Carrozza- di inserire il voto con cui i ragazzi sono usciti dalle scuole superiori fra i criteri di valutazione delle prove di ammissione.

Su questo tema, dai padiglioni 25 e 26 della Fiera di Bologna che hanno ospitato i circa 2.800 giovani (cui circa 3.100 iscritti) che hanno affrontato il test nel capoluogo, si è espresso anche il Rettore dell’Alma Mater Ivano Dionigi.

(Nel servizio, l’intervista ad Ivano Dionigi, Rettore dell’Università di Bologna)

Ma il vero «dramma», secondo Dionigi, rimane il futuro di questi ragazzi dopo la laurea. In una parola, il mondo del lavoro.

(Nel servizio, l’intervista ad Ivano Dionigi, Rettore dell’Università di Bologna)

rtmp://telecentro.meway.tv:80/telecentro_vod/rvm_test_medicina_1_20130909.mp4
Categoria: Attualità
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.