Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Il presidente del CONI dell’Emilia Romagna William Reverberi ha commentato le norme in materia di politiche per le giovani generazioni approvate dall’Assemblea legislativa regionale lo scorso 22 luglio: “Come CONI Regionale ci piace cogliere la positività di una Legge che riconosce il ruolo dello sport, di tutto lo sport, nel processo di crescita delle nuove generazioni. Una iniziativa che, ponendosi all’interno delle novità che in questi ultimi tempi caratterizzano gli scenari politici del nostro Paese, coglie lo spirito dei recenti pronunciamenti da parte dell’Unione Europea, del protocollo fra CONI e Ministero della Pubblica Istruzione. Ci auguriamo che l’iniziativa possa essere di buon auspicio per la ripresa di un confronto fra rappresentanze del movimento sportivo, di cui ci sentiamo parte essenziale, e la Regione Emilia-Romagna. A più riprese abbiamo cercato di richiamare l’attenzione delle forze politiche chiamate a governare la nostra Comunità ed in particolare il Presidente Vasco Errani sulla necessità di dare vita ad una rivisitazione complessiva di tutta la legislazione in materia di sport. Nell’approvazione del disposto legislativo sulle giovani generazioni vogliamo cogliere anche una prima positiva risposta alle nostre sollecitazioni. Il Comitato Olimpico in Emilia – Romagna si sente sin d’ora impegnato ad offrire il proprio contributo all’interno dei tavoli di lavoro affinché, unitamente agli amici del Comitato Paralimpico, degli Enti di Promozione Sportiva , della Scuola e degli Enti Locali, si possano costruire intese per:
– per diffondere una maggiore pratica dell’attività motoria nelle scuole;
– per inserire lo Sport all’interno delle previsioni del Piano Sanitario Nazionale in materia di prevenzione delle malattie, del disagio e delle disabilità e di diffusione e promozione di corretti stili di vita;
– per tutelare la salute dei giovani atleti;
– per soddisfare le esigenze delle famiglie;
– per garantire una maggiore disponibilità di spazi per la pratica delle attività sportive, dalle palestre ai campi di gioco;
– per rilanciare, dando vita ad un “Laboratorio Permanente”, il ruolo di un volontariato sportivo professionale capace di vincere le sfide dell’innovazione nella salvaguardia dei valori della tradizione”.

Categoria: Calcio
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.