Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

La Meccanica Nova non si ferma: a Borgotaro arriva la quarta vittoria consecutiva dopo l’inopinata falsa partenza della prima giornata. Coach Savini cercava della risposte dopo la balbettante vittoria con Bissano della settimana scorsa e le biancoresse gliele hanno fornite senza dubbi. Pu senza Bestagno, e con una Costi a mezzo servizio, conducono in porto un successo frutto di trenta minuti di intensità, difesa e carattere. Da rivedere c’è solo l’approccio che vede Bologna accettare i ritmi alti delle parmensi che portano le locali in vantaggio nei primi cinque minuti. Quando però nel secondo tempo, salgono aggressività e attenzione, la Libertas cambia marcia e Borgotaro resta al palo. “L’intensità e le facce oggi erano quelle giuste, avanti così” ha detto il tecnico bolognese a fine partita. L’esame di maturità è superato e a regalare il sorriso al coach sono soprattutto Zanoli, Nannucci e Rickeviciute, che dimostrano di essere leader non solo sotto il profilo offensivo. “Effettivamente cominciamo ad avere riferimenti importanti in campo e giocatrici capaci di assumersi responsabilità importanti” ribadisce Savini. A raccontarlo è il secondo quarto, quando le tre biancorosse scuotono la squadra alzando i ritmi prima di tutto nella propria metà campo. Di conseguenza anche in attacco, dove con l’aiuto pure di Barlassina, la Meccanica Nova piazza un beak di 23 a 12 grazie al quale va al riposo sul +8. Il colpo del Ko, resta in canna solo perché per problemi di falli di Visconti, fuori con cinque falli al 29’, e Rickeviciute, al quarto nel terzo periodo, costringono Savini ad offrire più minuti del previsto alla panchina, dove Fabris, Dall’Aglio e Leva producono 2 punti in tre. L’impatto offensivo è limitato ma le seconde linee consentono comunque di tenere, difensivamente parlando: Borgotaro riesce così a rientrare in partita, 52 pari al 30’ con dieci tiri liberi, ma non a prendere l’inerzia del match. E quando in campo rientrano Nannucci, Rickeviciute e Zanoli, la Meccanica Nova trova la fuga della vittoria. A firmarla, il capitano con un tripla e un assist per il tiro pesante di Costi che porta al +7 a 5’ dalla fine. Negli ultimi secondi la bandi di Savini, oltre che spietata si dimostra di essere pure matura. Nannucci, Zanoli e Rickeviciute non sbagliano dalla lunetta sul tentativo di fallo sistematico di Borgotaro a cui non resta che inchinarsi. Bologna si conferma così seconda in classifica e in crescita: l’inseguimento alla capolista Virtus Cagliari continua.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.