Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Contro tutto e contro tutti. Il Bologna vince e convince a Cesena. Prima vittoria in trasferta e se sarà positivo il risultato del recupero di mercoledì con il Chievo, verrà praticamente recuperata in due incontri la penalità inflitta a causa delle inadempienze della società. Se si chiedeva sul campo una risposta di carattere, non si può che applaudire la squadra di malesani. Un 2-0 netto, incontrovertibile, meritato. Mai in affanno, il Cesena tenuto sempre a bada, anche quando nella ripresa ha provato a fornire il forcing con due punte “pesanti” e due esterni veloci. Difesa attenta, con palloni in tribuna, senza mai commettere ingenuità o quegli errori che fino ad ora non aveva mai consentito di uscire da qualche stadio senza reti al passivo.
Poi è chiaro, la sensazione di questa partita è che il Bologna sia tecnicamente più forte del Cesena, chissà se merito dei rossoblù o demerito di una partita riuscita male da parte del Cesena. Di sicuro a fare bella figura è stato il Bologna e i propri tifosi, in 1000 sugli spalti e più di 200 fuori dallo stadio a fare tifo senza poter entrare perché senza tessera ad ascoltare la vittoria con la vecchia radiolina. Al termine qualche tafferuglio con tifosi inglesi simpatizzanti Cesenati che sono stati messi a contatto con i bolognesi.
La partita: Bologna subito avanti con Di Vaio e Ramirez al tiro. Poi Cesena, che arriva al limite dell’area ma oltre a qualche cross preda di Viviano o di un’impeccabile Britos, non riesce a concretizzare. Minuto 31’: lungo traversone, con Ramirez e un difensore che di testa vanno sul pallone, questo arriva a Di vaio che lo addomestica, avanza e dal limite scarica il desto a incrociare che si insacca alle spalle di Antonioli. Poco dopo per un problema alla caviglia Ramirez lascia per Meggiorini. Nella ripresa nel Cesena su Budan e Schelotto per rinforzare e velocizzare l’attacco. Inizio con una puntata pericolosa di Giaccherini fuori. Poi l’unico intervento di Viviano, su tiro dal limite di Parolo ad incrociare. Sale in cattedra il Bologna che in contropiede sembra poter chiudere l’incontro da un momento all’altro. Prima un bel contropiede di Di Vaio, poi una splendida rovesciata di Meggiorini, quindi al 40’ lo splendido gol: Buscè per Casarini, cross teso sul primo palo e Britos che si tuffa a pelo d’erba contrastato da Lauro, che riesce a girare sul primo palo per una rete da cineteca. Partita finita e applausi per tutti i rossoblù, compresi Moras, Morleo ed Esposito che hanno svolto con grande precisione il loro compito.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.