Telecentro Odeon TV

La Tv di Bologna e dell'Emilia-Romagna (canale 17 e 71)

No Banner to display

Non c’è stata partita, troppo forte questo Sassuolo per un Modena ancora troppo insicuro per recuperare l’immediato svantaggio. Perché se c’è una chiave di lettura di questo travolgente tre a zero a favore del Sassuolo, va proprio cercata nel gol segnato da Noselli dopo un minuto e venti secondi, a freddo è il caso di dire vista anche la temperatura glaciale della serata. Da quella discesa di Fusani sulla sinistra, infermabile da tutti i giocatori modenesi, è arrivato il gol sottomisura di Noselli e la partita del Modena era già finita. Quella del Sassuolo no, ha giocato come fa il gatto con il topo, ha aspettato con calma i momenti giusti per ripartire e lo ha fatto alla mezz’ora con un’azione fotocopia di quella del primo minuto, questa volta con Salvetti bravo a servire Noselli quasi nello stesso punto del primo gol, e l’attaccante ex Mantova non poteva di certo sbagliare. La ripresa è vissuta su ritmi lenti, con la partita quasi addormentata nella sterile ricerca dei canarini di trovare varchi per andare al tiro. Poche le conclusioni, una di Troiano ha costretto Bressan alla parata in tuffo, e qualche punizione dal limite, mai sfruttata dai modenesi. Poi, nel recupero, c’è stata gloria anche per Zampagna su assist dell’appena entrato Masucci. Un gol facile che pero’ costerà all’attaccante l’assenza ad Ascoli sabato visto che stupidamente si è tolto la maglietta per esultare. Sassuolo secondo quindi, con merito, e Modena ultimo. Le gerarchie a Modena sono davvero cambiate.

Categoria: Basket
 

Lascia un Commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.